cerca CERCA
Martedì 15 Giugno 2021
Aggiornato: 21:56
Temi caldi

Ebola: Cecilia Strada, nostro operatore tranquillo saprà affrontare decorso

12 maggio 2015 | 20.09
LETTURA: 2 minuti

Una brutta notizia il collega infettato, ma in Sierra Leone l'emergenza sta finendo

alternate text

L'infermiere di Emergency risultato positivo al test di Ebola "è tranquillo ed è in buone condizioni. Si tratta di una persona generosa ed equilibrata, altrimenti non avrebbe fatto la grande cosa che ha fatto: andare in Sierra Leone a lottare contro il virus". Così, Cecilia Strada, presidente di Emergency, commenta all'Adnkronos Salute la notizia del contagio dell'operatore dell'associazione.

"Quella del collega malato - ha detto - è un brutta notizia. Ma sappiamo anche che la situazione è stata gestita nel migliore dei modi possibili. Seguiamo protocolli molto rigidi. Al primo sintomo il collega si è 'auto-isolato' e adesso si seguirà il protocollo che abbiamo già imparato a conoscere con l'esperienza di Fabrizio" (Pulvirenti ndr), il primo italiano ad essersi infettato e che è guarito proprio allo Spallanzani.

LA SCHEDA/Come attacca il virus e come proteggersi

"Lavorare con Ebola - ha aggiunto - non facile. Si vede la gente morire e si hanno poche armi. Ma in Sierra Leone l'epidemia sta finendo. Siamo al quinto giorno senza contagi. Dobbiamo arrivare a 32 per dirci fuori, ma la sensazione è positiva. A gennaio avevamo oltre 100 casi al giorno. Da cinque giorni nessuno. E questo dà molta speranza. Ci crediamo davvero", conclude Cecilia Strada.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza