cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 21:54
Temi caldi

Ebola: Gb, guida alle universita' in vista di arrivo studenti nigeriani

18 agosto 2014 | 16.31
LETTURA: 3 minuti

Milano, 18 ago. - (AdnKronos Salute) - Università inglesi in guardia per l'epidemia di Ebola che sta dilagando in Africa occidentale. Universties UK, l'organismo rappresentativo dei rettori del Regno Unito, ha scritto a tutti gli atenei per allertarli in vista di settembre, quando per i nuovi corsi è previsto l'arrivo di migliaia di studenti africani. Anche se dalle nazioni più colpite dal virus (Liberia, Guinea e Sierra Leone) non si attendono grandi numeri, la Nigeria (12 casi di Ebola confermati e 4 morti, secondo l'ultimo bollettino Oms) è al quarto posto nella classifica di provenienza degli studenti stranieri: solo nell'anno accademico 2012-2013, i nigeriani 'sui banchi' erano 9.630.

E così, riferisce l'Independent, l'associazione dei rettori ha deciso di allertare gli atenei e istruirli su come agire in caso di necessità. In caso di sospetta infezione, lo studente deve essere immediatamente isolato in una stanza lontana da qualunque possibilità di contatto con gli altri studenti e il personale universitario, dotata di bagno proprio e con strutture di servizio annesse. Doppi guanti e visiera monouso dovranno essere obbligatoriamente indossati da chiunque debba interagire con il paziente.

Nella guida si ricorda tuttavia che, in base alle evidenze scientifiche disponibili, Ebola si trasmette solo per contatto diretto con ferite e mucose, o per contatto indiretto con ambienti contaminati da sangue o fluidi corporei infetti. Non ci sono invece prove che il contagio possa avvenire per via aerea attraverso il respiro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza