cerca CERCA
Sabato 26 Novembre 2022
Aggiornato: 17:53
Temi caldi

Moda: eccellenze artigiane e creatività con studenti Ied a Pitti Uomo

10 gennaio 2017 | 14.35
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Appuntamento con la creatività in movimento degli studenti Ied - Istituto europeo di design - di Italia e Spagna a Firenze, da oggi al 13 gennaio, al 91° Pitti Uomo. Ied, infatti, partecipa anche quest’anno a questo appuntamento internazionale del settore moda e lifestyle con un progetto di gruppo costituito da numerose iniziative - workshop, conferenze, esposizioni e rivisitazioni - che puntano a raccontare i nuovi trend, le professioni del futuro e intercettano gli stili più 'cool' del settore, mostrando anche l’approccio progettuale della scuola.

A fare gli onori di casa, come in occasione delle passate edizioni, sarà Ied Firenze presso la sua sede di via Bufalini 6/r. “Ispirati alla danza, fil rouge di questa nuova edizione, e alle sue assonanze con il design, con il progetto 'Let’s Dance' mettiamo, ancora una volta, a disposizione di brand di rilievo in ambito moda, la creatività dei nostri migliori studenti, sia italiani che internazionali, attraverso la rielaborazione di due degli accessori più rappresentativi del ballo: scarpe e cappelli", afferma Alessandro Colombo, direttore Ied Firenze.

"La danza è stata, inoltre, interpretata da Ied, in tutte le iniziative ideate per l’occasione come armonia di gesti e idee che sfociano nella creazione di prodotti moda, sulla base dei più moderni trend di settore, in primis l’evoluzione della tradizione artigiana”, aggiunge.

Ed è proprio partendo da quest’ultimo tema che si terrà il primo degli appuntamenti targati Ied a Pitti, ovvero il workshop progettuale di 3 giorni con il collettivo di alto artigianato Mastro (Mazzanti Piume di Duccio Mazzanti, Memar di Sara Meucci, Craafts di Davide Dell’Acqua). L’iniziativa vede coinvolti 50 studenti Ied delle sedi di Firenze, Como, Milano, Roma, Torino, Venezia, Madrid e Barcellona che, sotto la guida dei designer Giorgia Zanellato e Daniele Bortotto si occuperanno dello sviluppo di un concept di prodotto, mediante attività di redesign per l’artigianato di eccellenza.

“A livello di trend, possiamo, infatti, affermare che l’artigianato in ambito moda sta evolvendo profondamente e Firenze e la Toscana, che da sempre vantano una tradizione tessile e manifatturiera, sono la culla di questo cambiamento; le nuove generazioni di creativi e progettisti stanno oggi tornando al manufatto integrando tecnologie sempre più economiche e accessibili ai grandi mercati", commenta Colombo.

"Partendo dal territorio - spiega - sosteniamo il pieno recupero della concezione rinascimentale del progettista con risvolti e competenze adatte ad affrontare i nuovi scenari che stanno portando a un’industria 4.0, sempre più capace di fondere tradizione e innovazione”.

Nell’ambito del ricco programma 'Let’s Dance', sono in programma una serie di appuntamenti presso la sede fiorentina di Ied. Si parte con 'Shake it. Shape & share', mostra a cura di Giovanni Ottonello. Gli studenti delle 9 sedi Ied europee rielaborano i prodotti dei due marchi 'handmade fiorentini', SuperDuper Hats (cappelli) e D.A.T.E. (sneakers).

Proprio oggi si inaugura l’installazione delle scuole di moda, comunicazione e design delle sedi Ied curata da Giovanni Ottonello, Art Director Ied, che racchiude tutti i brand partecipanti a questa edizione di Pitti Immagine Uomo: Devon&Devon (brand italiano di bathroom design e main partner della mostra), D.A.T.E., SuperDuper Hats e Silvio Fiorello (cravattificio italiano).

Domani, mercoledì 11 gennaio, alle ore 14,30, 'Ied Experience' con Laura Lusuardi, Fashion Coordinator di Max Mara e Sara Maino, Senior Editor di Vogue Italia, e la moderazione di Salvatore Amura dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli (Ied Como).

Tra i workshop aperti al pubblico, inoltre, il calendario prevede giovedì 12, dalle 15 alle 18, a cura dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli (Ied Como), gli interventi di Grazia Billio, Concept e capo progetto di ColorColoris - Associazione Culturale, Silvia Cantaluppi, direttore commerciale collezioni abbigliamento donna e uomo, e Angelo Marelli, direttore Epson Fortex.

Inoltre, venerdì 13, dalle 15 alle 18, 'Interactive Lightscapes', workshop in cui Olo Creative Farm e Laboratorio Creativo Geppetto tratteranno il tema della progettazione di installazioni luminose interattive, sitespecific e dell’implementazione della sensoristica per l’interazione, discutendo delle loro case history, con focus sull’installazione Limen, sviluppata per 8208 Lighting Design Festival.

Si rinnova, infine, anche per questa edizione di Pitti RMix, il progetto di Rclub di La Repubblica che vede coinvolti gli studenti IED presso la Scuola di Moda di Milano nella reinterpretazione di 24 capi uomo tra i più rappresentativi delle collezioni di noti marchi moda a tema 'Colore & Movimento'.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza