cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 19:58
Temi caldi

Rifiuti: start up BorsinoRifiuti sbarca ad Aprilia

18 settembre 2017 | 15.22
LETTURA: 2 minuti

Il Comune di Aprilia, in provincia di Latina, sceglie la tecnologia di BorsinoRifiuti.com, piattaforma web in Italia per la negoziazione tra chi produce rifiuti e materiali da riuso (privato o azienda) e società che li lavorano, che ha recentemente concluso la sua prima campagna di equity crowdfunding sul portale CrowdFundMe, con una raccolta fondi di 192.370 euro contro gli 80mila dell’obiettivo preposto.

In un mese di attività, agosto 2017, BorsinoRifiuti.com ha registrato lo smaltimento e il recupero di 140 tonnellate di abiti usati e 2mila kg di olio vegetale esausto che gli abitanti della città laziale hanno consegnato presso l'isola ecologica, dove è stato attivato il servizio Super Fast, che consente il ritiro, entro 72 ore, di un minimo di 50 kg e un massimo di 2mila per tipologia di materiale, alle migliori condizioni di mercato.

"E’ il segno evidente che l’economia circolare sta dando i suoi primi frutti", dichiara Gian Luca Vorraro, alla guida della start up di Paderno Dugnano (Milano), di proprietà di Taebioenergy srl.

Nata nel giugno 2015 e riconosciuta come start up innovativa, BorsinoRifiuti.com ha avviato convenzioni con enti pubblici e aziende private, ampliando da 100 a 200 le città servite dai gestori ambientali convenzionati con la piattaforma online. Borsinorifiuti.com è una piazza, virtuale e reale, per la contrattazione di rifiuti e sottoprodotti, con la quale si può intercettare qualsiasi richiesta legata allo smaltimento proveniente dagli utenti iscritti: privati, aziende, enti pubblici e Gestori Ambientali. "Dopo Aprilia avvieremo nuove collaborazioni con altre città italiane, soprattutto al Sud", annuncia Vorraro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza