cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 17:50
Temi caldi

Milano lima rialzo a fine giornata +0,7%. Volano petroliferi dopo accordo Opec

29 settembre 2016 | 09.55
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma)

La Borsa di Milano chiude in rialzo, sostenuta dai titoli petroliferi, e in linea con le altre piazze finanziarie europee. L'accordo raggiunto al summit informale di Algeri dall'Opec per tagliare e stabilizzare la produzione di petrolio a 32,5 mln di barili al giorno ha messo l'acceleratore ai listini e ai titoli del mondo del greggio, tra cui, a Milano, Tenaris, Saipem ed Eni. Il Ftse Mib archivia la giornata a 16.338 punti (+0,72%), limando i rialzi raggiunti nel corso della seduta.

Tra le altre Borse, Londra chiude in progresso dell'1,02% a 6.9191 punti; Parigi avanza dello 0,26%, Amsterdam dello 0,28% e Madrid dello 0,64%. Spicca a fine seduta il passo indietro di Francoforte (-0,3%), dove Commerzbank cede il 3,09%. L'andamento di Wall Street ha contribuito a far arretrare i listini: il Dow cede lo 0,14%, il Nasdaq lo 0,33%. Il prezzo del greggio è in forte rialzo e sfiora, al Nymex, i 48 dollari al barile.

A Piazza Affari, Tenaris è in spolvero (+9,35%), seguita da Saipem (+5,4%), Eni (+4,62%) e A2a (+2,19%). Chiudono in territorio positivo Cnh (+1,6%), Azimut (+1,5%) e Fca (+1,19%). Mondadori, dopo l'accordo raggiunto con Giunti per la cessione di Bompiani, guadagna il 6,8%. Sul fronte opposto, Stm (-3,25%) e Ubi Banca (-2,78%). In generale, sono negativi i bancari: Mediobanca cede l'1,88%, Unicredit l'1,36% e Bpm lo 0,95%. In calo Mediaset (-1,06%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza