cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 16:31
Temi caldi

Egitto: Ansar Bayt al-Maqdis guarda ad al-Qaeda, ma matrice resta locale/Scheda

23 maggio 2014 | 09.01
LETTURA: 3 minuti

(Aki) - Ha una matrice locale il gruppo jihadista Ansar Bayt al-Maqdis, il cui ruolo sta emergendo in modo prorompente dentro e fuori i confini della Penisola del Sinai, dove ha le sue radici. Inserita nella lista delle organizzazioni terroristiche il 9 aprile scorso dal Dipartimento di Stato Usa e il 14 aprile dal Tribunale del Cairo per le questioni urgenti, l'organizzazione sara' prossimamente protagonista di un maxi processo contro 200 jihadisti nel Sinai, il primo dalla deposizione di Mohammed Morsi. Ed è proprio dalla caduta del presidente islamico che è emerso il ruolo del gruppo, noto anche con il nome di Ansar Gerusalemme (Sostenitori di Gerusalemme), in una serie di attentati, tra cui quello il 16 febbraio contro un bus di turisti sudcoreani a Taba costato la vita a tre di loro, oltre all'autista egiziano.

Si tratta di un'escalation nella strategia della tensione che, dalla deposizione di Morsi il 3 luglio scorso, aveva portato il gruppo a lanciare attacchi pressoche' quotidiani contro obiettivi militari e della polizia nel Nord del Sinai, tra cui il tentato omicidio del ministro degli Interni Mohamed Ibrahim lo scorso 5 settembre e l'uccisione del capo dell'ufficio tecnico del ministero degli Interni egiziano Mohamed Saeed. Inoltre lo scorso ottobre ha rivenciato un attentato contro una sede dell'intelligence militare a Ismaïlia, dimostrando per la prima volta la capacita' di colpire fuori dai confini del Sinai. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza