cerca CERCA
Domenica 16 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:55
Temi caldi

Egitto: arrestato giornalista di al-Jazeera, e' il quinto

09 aprile 2014 | 18.52
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Le autorita' egiziane hanno arrestato un giornalista di al-Jazeera e di alcuni media legati ai Fratelli Musulmani, con l'accusa di aver preso parte ad azioni di terrorismo. Lo ha annunciato l'agenzia ufficiale Mena, spiegando che l'uomo arrestato e' Abdel-Rahman Shaheen, fermato nell'area del Golfo di Suez. E' sospettato, tra l'altro, di aver incitato e partecipato ad attacchi contro la polizia e di aver dato alle fiamme automobili delle forze dell'ordine. Nei confronti del reporter, il quinto di al-Jazeera a finire in manette in Egitto, sono stati spiccati nove mandati d'arresto.

La tv satellitare al-Jazeera ha confermato che Shaheen collaborava con il canale come freelance. Secondo la Mena, era anche un collaboratore di una tv e di un quotidiano della Fratellanza Musulmana, ora chiusi. Nel 2006 il reporter fu espulso dall'Universita' di al-Azhar per aver partecipato a una manifestazione di studenti mascherati e armati come miliziani. La manifestazione porto' all'apertura di un'inchiesta giudiziaria sull'ipotesi che i Fratelli Musulmani avessero ridato vita al loro braccio armato.

Al momento altri tre giornalisti di al-Jazeera, che lavoravano per il servizio in lingua inglese, sono sotto procresso con l'accusa di terrorismo. Un quarto giornalista dell'emittente del Qatar, che lavorava per il servizio in arabo, e' in carcere da agosto scorso e da gennaio e in sciopero della fame in segno di protesta per la sua detenzione. Le autorita' egiziane hanno inoltre chiuso la sede locale di al-Jazeera, accusata di diffondere informazioni false con l'obiettivo di sostenere i Fratelli Musulmani e l'ex presidente Mohamed Morsi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza