cerca CERCA
Lunedì 05 Dicembre 2022
Aggiornato: 22:31
Temi caldi

Egitto: governo, comunita' internazionale rispetti indipendenza giudici

29 aprile 2014 | 12.16
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - La comunita' internazionale deve rispettare ''l'indipendenza della magistratura egiziana''. A chiederlo è stato il portavoce del ministero degli Esteri egiziano, Badr Abdel Aaty, rispondendo alle critiche espresse da diversi Paesi in merito alle condanne a morte decise ieri da un tribunale di Minya nei confronti di 683 sostenitori dei Fratelli Musulmani e del deposto presidente Mohammed Morsi, tra cui la Guida Suprema della Fratellanza Mohamed el-Badie. ''I Paesi del mondo devono comprendere che la magistratura egiziana è completamente indipendente'', ha detto.

Paesi come gli Stati Uniti, la Francia, la Svezia e la Germania, tra gli altri, ieri hanno chiesto alle autorita' egiziane di cancellare le condanne a morte decise nei confronti dei sostenitori di Morsi. ''Non possiamo commentare le sentenze dei tribunali e i principi della democrazia ci dicono che i poteri sono separati e che la legge garantisce il diritto a discutere una vertenza'', ha detto Abdel Aaty all'emittente al-Mehwar.

Abdel Aaty ha quindi spiegato che è necessario del tempo prima che una sentenza diventi definitiva e che in Egitto vengono fornite tutte le garanzie a un processo equo. Inoltre, ha ricordato, la condanna a morte emssa dal tribunale di Minya nei confronti di 683 sostenitori dei Fratelli Musulmani non è definitiva.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza