cerca CERCA
Giovedì 20 Gennaio 2022
Aggiornato: 15:25
Temi caldi

Egitto: Sabahi ci riprova, unico candidato contro il favorito Al Sisi/scheda (2)

24 maggio 2014 | 16.26
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Giornalista e poeta, nel 1996 ha fondato il partito nasserista Karama (Dignita'), che pero' non viene riconosciuto legalmente fino al 2011 e che nel 2012 ottiene cinque seggi in Parlamento. Direttore dell'omonimo giornale 'Karama', Sabahi e' stato deputato due volte, nel 2000-2005 e nel 2005-2010 sotto il regime di Mubarak come indipendente.

Nel novembre del 2013 ha aderito al Fronte di Salvezza Nazionale, coalizione di forze laiche guidate dall'ex direttore generale dell'Aiea (Agenzia internazionale per l'energia atomica) Mohammed el-Baradei. Allo stesso tempo ha fondato la Corrente Popolare. A sostenerlo al voto sono principalmente i movimenti giovanili rivoluzionari e altre forze liberali e di sinistra. Tra questi il Partito della Costituzione, il Partito della Giustizia, il Movimento dei socialisti rivoluzionari e il movimento della Corrente popolare egiziana.

Se dovesse vincere, come primo provvedimento ha annunciato l'abolizione della controversa legge sulle manifestazioni, che in sostanza vieta espressioni pubbliche di dissenso se non autorizzate, mentre ha confermato il veto sui Fratelli Musulmani in Egitto, specificando che i movimenti islamici non verranno comunque pereseguiti se resteranno pacifici. Inoltre ha promesso il rispetto degli ideali della Rivoluzione del 25 gennaio e che si ridurra' lo stipendio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza