cerca CERCA
Sabato 01 Ottobre 2022
Aggiornato: 12:57
Temi caldi

Elezioni 2022, Calenda: "Io leader? Me lo ha proposto Renzi" - Video

11 agosto 2022 | 21.43
LETTURA: 2 minuti

"Ci voleva un leader riconoscibile ed è stato lui a propormi di farlo. Sono molto contento e onorato"

alternate text

"Ringrazio Renzi per la sua generosità. Corriamo insieme con un'agenda molto precisa, che è la continuazione dell'agenda Draghi. Speriamo che sia la novità vera di queste elezioni". Così Carlo Calenda a 'Zona bianca' su Rete 4, commentando l'accordo politico-elettorale tra Azione e Italia Viva. Perché il nome di Renzi non compare nel simbolo? "Ci voleva un leader riconoscibile ed è stato Renzi a propormi di farlo. Sono molto contento e onorato, cercherò di ripetere quello che ho fatto a Roma" in campagna elettorale, ha aggiunto.

In caso di successo elettorale "la prima cosa che cercheremo di fare è chiudere a chiave Mario Draghi dentro Palazzo Chigi", le parole di Calenda in trasmissione.

In passato disse 'mai alleato con Renzi'? "Molto banalmente, all'epoca Renzi ha fatto il governo con il M5S, io ho un'avversione molto forte per i 5 Stelle, non li ho mai voluti vicino. Tra di noi c'è stata una divisione molto netta su questo", ha poi spiegato Calenda. "La caduta del governo Draghi è stata uno spartiacque, un momento incomprensibile. Mandare a casa l'uomo più illustre che c'è in Italia è stato un errore clamoroso", rimarca il leader di Azione.

"Letta ha costruito una coalizione molto eterogenea, che tra l'altro ha una classe dirigente - penso a Di Maio, Manlio Di Stefano - che io considero la peggior classe dirigente che ha governato l'Italia", l'opinione sui dem del leader di Azione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza