cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 10:29
Temi caldi

Elezioni, Zingaretti: "Intesa con M5S è dovere morale"

22 maggio 2022 | 10.05
LETTURA: 1 minuti

L'ex segretario Pd: "Mai più il 2018, la follia di presentarsi alle elezioni da soli, per perdere"

alternate text
(Fotogramma)

"Se rimarrà questa legge elettorale sarà un dovere morale presentarsi alle elezioni con un'alleanza, con chiari contenuti e la possibilità di vincere. Mai più il 2018, la follia di presentarsi alle elezioni da soli, per perdere". A sottolinearlo, è il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, allo spazio della 'Stampa' al Salone del Libro di Torino. Chi sostiene che il centrosinistra e i 5 stelle non possano andare insieme alle prossime elezioni incorre in "un errore", spiega l'ex segretario Pd, ricordando anche che nel Lazio "si lavora benissimo" insieme al Movimento 5 stelle.

"Il presidente Draghi sta dando a questo Paese un contributo unico. Penso sia una cosa oggettiva, che ogni giorno si conferma. Con una autorevolezza che è veramente un valore aggiunto per l'Italia", osserva Zingaretti. Quanto a un possibile sfaldamento della maggioranza di governo e all'ipotesi di elezioni in autunno aggiunge "Io non credo. Penso, e mi permetto di dire che lo dissi all'inizio di questo governo, che a una larga maggioranza numerica non è detto corrisponda chiarezza politica. Però non dobbiamo fotografare la dialettica come un problema. Ci sono punti di vista in una democrazia, che ci sia una dialettica. Meno male! Fa bene il presidente Draghi a porre dei paletti: se questa dialettica arriva a produrre l'immobilismo non va bene. La partecipazione a una maggioranza implica il diritto di esporre un punto di vista, ma anche il dovere di trovare una sintesi" .

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza