cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 12:43
Temi caldi

Musica: Elio e Le Storie Tese nei palasport per il Piccoli Energumeni Tour

09 novembre 2015 | 19.07
LETTURA: 3 minuti

alternate text

"Intimismo e frastuono sono le parole-chiave di questo tour. Sarà un vero spettacolo e non un semplice concerto". Gli Elio e Le Storie Tese parlano così del Piccoli Energumeni Tour che li vedrà suonare al Mediolanum Forum di Assago il 29 aprile e al Palalottomatica di Roma il 7 maggio (i biglietti in vendita dal 10 novembre) in "grandi spazi come palasport, arene e festival all’aperto, per raggiungere più spettatori in un colpo solo" e proseguirà poi in molte altre località della penisola.

"Al contrario dei concerti nei teatri (per i quali sono necessarie 1-2 rappresentazioni per città), nei Café chantant (10-50 rappresentazioni per città) o nelle case di singoli e coppie (migliaia di concerti per città) -spiega la band con la consueta ironia non-sense - la scena musicale del palasport riserva vantaggi. Fra tutti: tocca fare meno concerti". L'altro vantaggio è che "se viene tanta gente, si simpatizza; se viene poca gente, stanno comodi".

La scaletta sarà "uguale spaccata, come concetto, a Capitani Coraggiosi di Baglioni e Morandi: un pot-pourri di canzoni vecchie accolte con un boato e canzoni nuove che comunque la gente preferisce sempre quelle vecchie. Sbagliandosi, secondo noi. Perchè prima del PET esce un nuovo long-playing fatto di canzoni nuove molto belle. E siamo convinti che nuovi brani del calibro di 'Aznalubma', 'Femminiello che vivi a Napoli' e la stessa 'Energumena' possano diventare degli instant classics e non sfigurare accanto al repertorio più collaudato".

Quanto alla scelta del nome del tour, Piccoli Energumeni, la band spiega: "Quando suoniamo, certe volte ci agitiamo come degli ossessi (vedi i 'movimenti strani e violenti' dell’energumeno), altre siamo più belle statuine, come sul poster del concerto. Intimismo e frastuono sono le parole-chiave del PET".

Sulla scelta di Milano e Roma come date di apertura del tour, gli Elii spiegano: "Al contrario di quelli che debuttano col tour ad es. a Gorizia (inventandosi che sono molto legati a Gorizia mentre in realtà devono ancora rodare lo spettacolo e sperano che ai goriziani vada bene tutto), il PET (Piccoli Energumeni Tour) comincerà a Milano e Roma". E ancora: "Che bello sarebbe concludere il tour a Gorizia invece di iniziarvelo, alla faccia di chi ha sempre guardato alla confluenza delle valli d’Isonzo e Vipacco come ad un non-luogo, ad una sorta di discarica culturale che non merita un concerto decente", scherzano.

A chi gli chiede se prima del tour passeranno per il Festival di Sanremo, la band risponde: "A Sanremo noi ci andremmo ogni anno perché ci piace tantissimo. Come è stato nel 1996 e nel 2013 se avessimo il brano giusto… Ma abbiamo sempre deciso all'ultimo minuto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza