cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 22:47
Temi caldi

Biella: Elisabetta Brunazzo nuovo presidente Uici

20 maggio 2015 | 12.18
LETTURA: 3 minuti

L’Unione ciechi e ipovedenti ha rinnovato le cariche in occasione dell’ultima assemblea consiliare

alternate text

Elisabetta Brunazzo, 44 anni il prossimo 6 ottobre, è la nuova presidente di Uici Biella. L’Unione ciechi e ipovedenti ha rinnovato le cariche in occasione dell’ultima assemblea consiliare e ha scelto una donna, che resterà in carica per i prossimi 5 anni. Sposata, da 22 anni centralinista in banca, Brunazzo si è iscritta giovanissima all’Unione Ciechi. “All’età di 15 anni iniziai a perdere la vista a causa di una patologia - racconta la stessa - e fin dai primi momenti l’associazione mi ha dato supporto morale e materiale”.

Brunazzo è la seconda donna alla guida dell’unione biellese, dopo Gemma Tiboldo, in carica negli anni ’90 e successivamente presidente regionale di Uici. Negli ultimi mandati ha ricoperto cariche consiliari occupandosi in particolar modo degli aspetti economici e di bilancio e collaborando alle raccolte fondi per finanziare le attività dell’ente.

La sua presidenza sarà all’insegna della continuità. È lei stessa a evidenziarlo: “Ho deciso di candidarmi nel momento in cui il presidente uscente non poteva più riproporsi per motivi statutari (avendo effettuato due mandati consecutivi). Adriano Gilberti ha fatto un gran lavoro in materia di sensibilizzazione e di prevenzione, coinvolgendo enti pubblici e fondazioni del territorio. Proseguirò sulla scia di quanto è stato fatto in questi anni”.

Davvero tanti i fronti sui quali lavorare. “Tanto per fare un esempio - dice Brunazzo - vorremmo riproporre i corsi di formazione per psicologi e insegnanti di sostegno, attivati in questi anni presso la nostra sede. Purtroppo ci siamo accorti che mancavano figure professionali adeguatamente preparate per seguire i più piccoli”.

E poi in materia di assistenza: “L’Asl dovrebbe organizzare i corsi di autonomia per l’uso del bastone - avverte - ma non lo fa e noi dobbiamo supplire. Questo accade perché i piani di assistenza regionale tendono a ridurre più che ad ampliare. Lo abbiamo fatto presente all’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta, venerdì scorso a Biella. In quest’ottica, il nostro presidente regionale Adriano Capitolo sta incontrando i rappresentanti della giunta Chiamparino. Stiamo portando avanti una grande opera di sensibilizzazione e ora aspettiamo che qualcosa si muova”.

Nel consiglio provinciale dell’Unione Ciechi biellese anche l’ex presidente Adriano Gilberti e poi Andrea Arena (consigliere delegato), Michela Biolcati Aruni, Deborah Mancin, Cinzia Micheletti e Elena Magnaghi. Gilberti rappresenterà inoltre il territorio biellese al consiglio regionale e al congresso nazionale di Uici.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza