cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 12:52
Temi caldi

Ema a Milano, la città si tinge di blu

28 ottobre 2017 | 13.50
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Da questa mattina un’immagine con lo skyline della città in blu e la scritta “Milano: a bright new home for the European Medicines Agency” veste Palazzo Gio Ponti, Palazzo dei Giureconsulti, Palazzo Turati e Palazzo Castiglioni. È l’iniziativa promossa da Assolombarda, Camera di Commercio Metropolitana di Milano, Monza-Brianza e Lodi e Confcommercio Milano: la Milano economica si unisce per sostenere la candidatura della città per ospitare l’Agenzia europea del farmaco.

Palazzo Gio Ponti, sede di Assolombarda, ospita una vetrofania di 250 metri quadrati; davanti Palazzo Turati e a Palazzo dei Giureconsulti, sedi storiche della Camera di Commercio di Milano, sono esposti due manifesti che riproducono fedelmente la vetrofania di Assolombarda, mentre la sede di Confcommercio Milano, Palazzo Castiglioni, è illuminata di blu (colore della grafica di candidatura per l’Ema) e ospita uno striscione all’ingresso del palazzo. La grafica sarà esposta sui quattro edifici fino al 20 novembre, giorno della verità in cui verrà resa nota la decisione sulla futura sede di Ema.

“Sarebbe bello – propone Carlo Bonomi, presidente di Assolombarda – poter mettere una vetrofania o un messaggio sul Pirellone che dica: ‘Ema, questa è la tua casa’. Noi, città e comunità economica cittadina, siamo già pronti ad accoglierli”.

Mentre Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano, propone di “posizionare un countdown in Piazza San Babila”, sulla falsa riga di quanto realizzato in occasione dell’assegnazione di Expo, “affinché da qui al 20 novembre si possa creare una sorta di tifo da stadio dei milanesi, dove il conteggio di ogni giorno possa portare a raggiungere un obiettivo importante per tutti i milanesi e per tutta l’Italia”.

“Vogliamo fare squadra – aggiunge Bonomi – e sostenere a un’unica voce la candidatura di Milano per Ema. A Milano hanno sede 3.600 multinazionali esteri e si concentra il 40% dei nuovi investimenti greenfield diretti in Italia. La sua posizione strategica la rende unica tra le capitali internazionali e la qualità della vita, l’ambiente cosmopolita e più in generale ‘l’italian lifestyle’ rappresentano fattori importanti per lo staff dell’Agenzia. Senza contare che proprio sulle scienze della vita Milano sta costruendo uno degli assi del proprio sviluppo, grazie al sistema di università e centri di ricerca. Ema sarebbe uno straordinario moltiplicatore di opportunità”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza