cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 14:22
Temi caldi

Emilia Romagna: Asso-consum, parte civile in processo 'spese pazze' in Regione

05 maggio 2015 | 15.44
LETTURA: 2 minuti

L'annuncio dell'associazione.

alternate text

"L'Asso-consum si costituirà parte civile, dopo aver presentato l'anno scorso alcuni esposti, nel processo sulle 'spese pazze' in Emilia Romagna. Lo annuncia il presidente dell'associazione Aldo Perrotta, che prende posizione nell'ambito dell'inchiesta su spese e rimborsi dei gruppi consiliari in Regione nel periodo compreso tra giugno 2010 e dicembre 2011". E' quanto si legge in una nota di Asso-consum.

"Proprio ieri la procura della Repubblica di Bologna -continua la nota- aveva chiesto il rinvio a giudizio per 16 ex consiglieri del Partito democratico. Tra gli indagati l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari, il deputato Matteo Richetti e l'europarlamentare Damiano Zoffoli. Il procuratore aggiunto Valter Giovannini, assieme alle pm Morena Plazzi e Antonella Scandellari, contesta ai 16 ex consiglieri Pd il reato di peculato. Ma l'inchiesta coinvolge tutti i gruppi consiliari. I politici avrebbero infatti utilizzato i fondi pubblici per spese non attinenti al mandato, come pranzi e cene di lusso, pernottamenti in hotel e persino un acquisto in un sexy shop".

"E' ignobile utilizzare soldi pubblici per spese private -conclude Perrotta- un danno per l'intera collettività che va invece tutelata".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza