cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 17:32
Temi caldi

Emma D'Aquino: "Non lasciateci soli, diritto alla verità vale per tutti"

06 febbraio 2020 | 01.31
LETTURA: 2 minuti

alternate text

di Ilaria Floris

49 colleghi uccisi nel mondo nel 2019 - in Messico record assoluto con 10 giornalisti uccisi, tanti altri "dietro le sbarre per aver tenuto la testa alta, per aver cercato la verità". Sono solo alcuni dei dati citati nel suo monologo dalla giornalista Emma D'Acquino, che sceglie il tema della libertà di stampa per il suo intervento al festival di Sanremo.

La giornalista del Tg1 ha ricordato che nella classifica mondiale sulla libertà di stampa "l'Italia è al 43mo posto", e racconta di essere stata molto colpita da quanto accaduto recentemente in Iran. "Tre giornaliste - ricorda D'Aquino - hanno rassegnato le dimissioni chiedendo scusa per 'anni di bugie' del regime".

Ma oltre ai colleghi uccisi o in carcere, la giornalista ha sottolineato che in Italia "19 giornalisti vivono attualmente sotto scorta in Italia", e poi ci sono quelli "colpiti dal bavaglio". "La querela facile serve a zittire il cronista petulante ostinato nella ricerca della verità, a tenerci nel buio. Non lasciateci soli, perché il diritto alla verità vale per tutti", ha concluso Emma D'Aquino.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza