cerca CERCA
Domenica 05 Dicembre 2021
Aggiornato: 11:20
Temi caldi

Energia: Scaroni, Italia puo' fare a meno di gas russo

25 marzo 2014 | 10.14
LETTURA: 2 minuti

"In Italia, a differenza di altri Paesi, abbiamo diversificato le forniture, e se tutte le altre nazioni rispettassero i loro contratti, potremmo fare a meno del gas russo". Lo sottolinea in una intervista al Corriere della Sera l'ad di Eni Paolo Scaroni, alla vigilia di un incontro al dipartimento di Stato di Washington. E proprio sul possibile 'rimpiazzo' degli Usa come fornitore di gas all'Europa Scaroni osserva che "non è questione né di giorni né di mesi. A differenza del petrolio che si compra un po' ovunque, il gas ha bisogno di infrastrutture, che siano liquefattori, navi, rigassificatori. Non si tratta solo di aprire un rubinetto e chiuderne un altro".

Ma l'ad dell'Eni pone anche l'accento su come la crisi ucraina abbia evidenziato le debolezze energetiche dell'Europa: "Da molti anni sostengo che ci sia bisogno di più Europa in termini di interconnessioni. La Ue ha pensato di poter giocare un ruolo tra i grandi del mondo pur non essendo indipendente energeticamente, ma così non funziona". Su questo tema Scaroni sottolinea l'atteggiamento della Cina che "non vuole legarsi alla Russia. Vuole essere indipendente".

"Per non dipendere da gas russo brucia carbone domestico, con elevati tassi di inquinamento che rendono in alcuni periodi invivibili le sue città. E questo - conclude l'ad di Eni - sta a indicare quanto l'indipendenza energetica contribuisca all'indipendenza politica".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza