cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 10:42
Temi caldi

Pino Daniele: Ramazzotti gli dedica una canzone e la posta su facebook

07 gennaio 2015 | 12.45
LETTURA: 4 minuti

Il cantautore che per primo ha dato la notizia della morte del collega napoletano, pubblica anche la foto di una chitarra Gibson che Daniele gli regalò nel 1988. "Ciao Pino, ti sto pensando, forte"

alternate text
Eros Ramazzotti (foto Infophoto)

"Sono io, amico mio/ Quello che fa a modo suo/ Penso che tra me e te/ Meglio un pugno che un addio/ Come sai non ti ho mai/ Detto una parola in più/ E ora che non ci sei/ Vorrei mi parlassi tu/ La chitarra ancora c'è/ E la tengo lì perché/ Perché ha misurato il tempo senza te/ Senza te/ Infinitamente". Sono i primi versi di 'Infinitamente (una mia canzone, per te)', il brano che Eros Ramazzotti ha scritto nel 2012 e oggi ha dedicato a Pino Daniele, del quale ha pubblicato il testo su Facebook, insieme con la foto della chitarra Gibson che l'artista napoletano gli regalò.

Ramazzotti, che per primo ha dato la notizia della scomparsa del musicista napoletano, scrive sul social: "Ciao Pino, ti sto pensando, forte. Questa è la tua Gibson 175Es che mi regalasti nell'88, cosi, senza nemmeno conoscermi bene di persona, la seconda volta che ci siamo visti, ti sei presentato con questo splendido strumento con annesse le sue corde 'speciali' che in Italia non si trovavano. Questo è stato il primo segno della tua grande generosità che io non scorderò MAI. Ti porteró sempre nel cuore".

Ecco il testo della canzone: "Sono io, amico mio /Quello che fa a modo suo/ Penso che tra me e te/ Meglio un pugno che un addio/ Come sai non ti ho mai/ Detto una parola in più/ E ora che non ci sei/ Vorrei mi parlassi tu/ La chitarra ancora c'è/ E la tengo lì perché/ Perchè ha misurato il tempo senza te/ Senza te/ Infinitamente/ Manchi ma ci sei/ Silenziosamente/ Dentro ai giorni miei/ Infinitamente/ Son sicuro che/ Quando chiudo gli occhi stai ridendo/ Qui con me/ Qui con me/ Sono io, sempre io/ Da lontano Amico mio/ Penso a te/ Agli anni che/ IO MI RIVEDEVO IN TE/ Su quel disco ancora c'è/ C'è la stessa polvere/ E se do un valore al tempo/ E' grazie anche a te/ Grazie a te/ Infinitamente/ Manchi ma ci sei/ Silenziosamente/ Dentro ai giorni miei/ Infinitamente/ Son sicuro che/ Quando chiudo gli occhi stai ridendo/ Qui con me/ Qui con me/ E vorrei poterti ancora stringere/ dirti solo un'altra volta che/ ti voglio bene/ e fra tutti quanti questi applausi/ spero solo che il tuo sia per me/ Infinitamente/ Infinitamente/ Manchi ma ci sei/ quando chiudo gli occhi stai ridendo/ Qui con me/ Qui con me/ Infinitamente tu".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza