cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 22:10
Temi caldi

Cinema

Colpo di scena agli Oscar: vince La La Land, anzi Moonlight

27 febbraio 2017 | 07.03
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Foto Afp) - AFP

Tutti in silenzio, è il momento di annunciare il Miglior Film. L'onore spetta a Warren Beatty e Faye Dunaway. Esitano un po' e poi dichiarano vincitore 'La La Land'. E mentre già il produttore del musical Jordan Horowitz parlava ringraziando sul palco del Dolby Theatre, è stato scoperto l'errore (provocato da una busta sbagliata). Il tempo di fare delle scuse rapide e imbarazzate ed è arrivata la rettifica: il vero vincitore è 'Moonlight', il film 'black' di Berry Jenkins, che nello spiazzamento generale raggiunge il palco e dedica la vittoria alle ragazze e ai ragazzi di colore.

Il musical di Damien Chazelle non è da record ma è comunque il più premiato di questa edizione, con Emma Stone come Miglior attrice protagonista, Miglior Regia per Damien Chazelle, Miglior canzone per 'City of Stars', Miglior colonna sonora per Justin Hurwitz, Miglior fotografia a Linus Sandgren e Miglior scenografia per Sandy Reynolds-Wasco e David Wasco.

'Fuocoammare' di Gianfranco Rosi, candidato all'Oscar come Miglior documentario, non ce l'ha fatta. Ma l'Italia è riuscita a portare a casa con Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson la statuetta per il Miglior Make-up and Hairstyling per il lavoro fatto nel film 'Suicide Squad', scritto e diretto da David Ayer.

Asghar Farhadi ha vinto l'Oscar per il Miglior Film straniero con il suo 'Il cliente'. Farhadi non è andato alla cerimonia degli Oscar a ritirare il premio, scegliendo di boicottare l'evento dopo l'adozione del provvedimento - in seguito sospeso su richiesta della magistratura - che vietava l'ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di sette paesi a maggioranza islamica, compreso l'Iran.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza