cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 08:52
Temi caldi

Calcio

"Esempio vitale di rigore e umanità", Mihajlovic cittadino onorario di Bologna

27 luglio 2020 | 16.52
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Sinisa Mihajlovic si è distinto come essere umano prima ancora che come sportivo o allenatore. La scelta di vita e di continuità che Sinisa ha mostrato, è stata esemplare sotto ogni aspetto: sul campo e nell'affrontare la difficile sfida della malattia. In tanti hanno trovato in lui un esempio vitale, di rigore e umanità, di rinnovata fiducia e di energia verso la vita quotidiana. Del resto la grinta di una squadra di calcio non è tanto diversa da quella di chi la guida". Anche con queste motivazioni il consiglio comunale di Bologna ha approvato poco fa la proposta, del 9 dicembre scorso, di conferire al tecnico del Bologna la cittadinanza onoraria. "Per guidare i suoi giocatori, prima ancora degli schemi tecnici o dell'agonismo sportivo, Mihajolovic - si legge nella delibera- ha scelto la via del quotidiano, del vivere, come lui stesso ha detto, un giorno alla volta, ponendosi microtraguardi, e vincendo giorno dopo giorno la sua personalissima partita".

"In tanti possano ritrovare forza per affrontare non solamente l’esperienza che Sinisa ha vissuto, ma qualsiasi esperienza di vita. La saggezza dell’assenza di proclami, la saggezza del quotidiano, concreta e materiale. Il legame che si è creato tra Bologna e Mihajlovic va dunque oltre la passione sportiva ed è diventato un valore, un rapporto di sincera umanità, un vincolo di comunità riconosciuto in tutta Italia e all'estero. La recente notizia del prolungamento fino al 2023 del contratto che lega Mihajlovic al Bologna segna ancora di più la forza di questo legame e riconduce alle grandi, rare storie dei sodalizi tra allenatori e club".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza