cerca CERCA
Mercoledì 06 Luglio 2022
Aggiornato: 17:33
Temi caldi

Europee: Berlusconi, un errore lasciare euro, ma per tutti e' moneta straniera

18 maggio 2014 | 18.16
LETTURA: 1 minuti

"Lasciare l'euro sarebbe un errore. Noi non lo proponiamo affatto. Ma diciamo con chiarezza che l'euro, così com'è, è destinato a fallire". Lo ha detto Silvio Berlusconi, intervistato dalla 'Welt.

"L'euro -ha inoltre affermato- per tutti i Paesi è una moneta straniera. L'Argentina aveva emesso titoli in dollari. Quando il tesoro argentino non ha avuto più dollari nel portafoglio, l'Argentina è fallita. Noi oggi come stati europei non abbiamo dietro la moneta una vera banca centrale, come la Fed, una prestatrice di ultima istanza".

"Nell'attuale situazione, la Bce controlla soltanto l'inflazione. Deve cambiare la missione aggiungendo -ha precisato l'ex premier- anche la possibilità di garantire i debiti degli stati e di stampare moneta quando arrivano le scadenze dei titoli pubblici".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza