cerca CERCA
Domenica 26 Settembre 2021
Aggiornato: 23:48
Temi caldi

Europee: da M5S nuovo esposto ad Agcom, stop a tele-Renzie

24 aprile 2014 | 14.02
LETTURA: 2 minuti

"Chiediamo che tutti rispettino le regole. Non è possibile che certi notiziari si trasformino in "TeleRenzie", ancor di meno durante una campagna elettorale in cui vige la legge della par condicio". Lo afferma in una nota il gruppo parlamentare del MoVimento 5 Stelle, dopo aver presentato il secondo esposto delle ultime settimane all'Autorità garante nelle comunicazioni.

"Alcuni dati sono preoccupanti - afferma il capogruppo alla Camera Giuseppe Brescia - in particolare quelli delle edizioni di Studio Aperto, TgLa7 e SkyTg24 dove spadroneggiano il Partito democratico ed il suo segretario". Secondo i dati diffusi dall'Agcom nel periodo fra il 5 e il 18 aprile nelle edizioni di Studio Aperto il Pd ha goduto del 36,3% di spazio, Forza Italia del 25% e il MoVimento 5 Stelle dell'8,6%. A SkyTg24 il Pd e Renzi hanno messo assieme il 37,1% (16,1% e 21%), Forza Italia il 16,8% e il M5S il 7,2%. Al Tg La7 il presidente del Consiglio ha il 60%, il Pd l'11,4% e il M5S il 7,2%".

"Apprendiamo con soddisfazione il fatto che l'Agcom sia già intervenuta affermando di fatto le ragioni dell'esposto del MoVimento 5 Stelle. Ad esigere rispetto - conclude Brescia - sono tutti coloro i quali guardano la televisione: il pluralismo è un principio di garanzia non tanto per le forze politiche ma per i cittadini".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza