cerca CERCA
Venerdì 27 Maggio 2022
Aggiornato: 08:48
Temi caldi

Previsioni Economist, 'eurobarbari' alle porte di Bruxelles

24 maggio 2014 | 15.06
LETTURA: 3 minuti

Partiti euroscettici e antieuro in ascesa, con una forte presenza nel nuovo Europarlamento. Sono le previsioni dell'istituto di ricerca Electionista, che ha accorpato i sondaggi effettuati su scala nazionale nei vari Paesi dell'Unione. Secondo i dati, pubblicati dall'Economist, il fronte euroscettico è destinato a conquistare circa un terzo dei seggi in Gran Bretagna, Francia e Italia, spingendo il settimanale ad annunciare l'arrivo degli "Eurobarbari". Gli esponenti dei movimenti e dei partiti fortemente critici con Bruxelles otterranno seggi in 16 Paesi sui 28 che compongono l'Unione Europea, raddoppiando i propri consensi in Grecia, Austria, Finlandia e Danimarca, rispetto alle precedenti elezioni europee del 2009. Il fronte anti Europa avanza anche in Germania, dove finora non era riuscito a conquistare alcun seggio. I partiti fortemente euroscettici, quelli cioè che chiedono per i loro Paesi l'uscita dalla Ue o dall'eurozona, potrebbero in generale ottenere il 15% dei seggi del nuovo Europarlamento. Secondo Alberto Nardelli di Electionista, la loro presenza sugli scranni di Bruxelles e Strasburgo non sarebbe comunque sufficiente a bloccare i lavori del nuovo Parlamento europeo. Questi partiti e movimenti potranno però influenzare all'interno dei rispettivi Paesi il dibattito sull'integrazione europea.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza