cerca CERCA
Domenica 03 Luglio 2022
Aggiornato: 13:18
Temi caldi

Praga

Europei basket, azzurre ko e addio al Mondiale

24 giugno 2017 | 17.23
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

Finisce con l'amaro in bocca l'avventura ai campionati europei della Nazionale italiana femminile di basket che cede per 68-67 alla Lettonia nello spareggio per centrare la qualificazione al mondiale del prossimo anno. Alla O2 Arena di Praga le azzurre di coach Capobianco cedono nel finale al termine di una partita molto equilibrata e nonostante la solita grande prova di Zandalasini a referto con 25 punti e 14 rimbalzi. Per l'Italia resta la soddisfazione di aver riportato dopo 22 anni la nazionale femminile tra le prime otto in Europa.

Decisivo a 8 secondi dalla fine il dubbio fallo antisportivo fischiato a Zandalasini, con l’Italia sul +1. I liberi di Steinberga hanno riportato avanti la Lettonia, a fil di sirena la tripla di Masciadri ha ballato sul ferro e ha condannato le azzurre a una sconfitta dolorosa.

"Quello che è successo oggi è sotto gli occhi di tutti. Non so se stanotte l’arbitro che ha fischiato il fallo antisportivo a Cecilia Zandalasini nel finale di gara dormirà tranquillo". Queste le parole del presidente della Fip Gianni Petrucci al termine del match.

"Fino a questo momento siamo stati composti e molto tranquilli ma è chiaro che non siamo contenti - aggiunge il numero uno del basket italiano - Quello di oggi è solo l’ultimo di una serie di episodi spiacevoli avvenuti nel corso dell’Europeo. Dalla mancata sanzione a Hollingsworth per la gomitata che è costata la frattura alla mandibola di Chicca Macchi, al fischio prima in nostro favore e poi invertito a pochi secondi dalla fine della partita con la Turchia".

"E’ un Mondiale che certamente meritavamo per quanto abbiamo fatto vedere in campo. Voglio ringraziare le giocatrici e lo staff, in questi giorni mi hanno emozionato”, conclude Petrucci.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza