cerca CERCA
Venerdì 24 Giugno 2022
Aggiornato: 03:24
Temi caldi

Eurovision 2022, Rula Jebreal: "Non ha vinto una canzone, ha vinto speranza"

16 maggio 2022 | 14.33
LETTURA: 1 minuti

La giornalista all'Adnkronos: "Vittoria Ucraina messaggio chiaro dell’Europa contro dittatura"

alternate text
Fotogramma

All’Eurovision 2022 "non ha vinto una canzone, ha vinto una speranza". Ne è sicura Rula Jebreal, che all’Adnkronos commenta così la vittoria della band ucraina Kalush Orchestra all’Eurovision Song Contest 2022 appena conclusosi a Torino. La giornalista è stata ospite del Riviera International Film Festival, che si è svoltosi a Sestri Levante dal 10 al 15 maggio, ed è stato il primo festival di cinema a tornare interamente in presenza. "Hanno detto ‘troveremo la strada di casa anche se le strade saranno distrutte’", dice la giornalista, che cita Battisti: "'Cresce un sentimento, cresce in mezzo al pianto', io aggiungo ‘cresce in mezzo al dolore’, ma cresce un sentimento ancora più forte che ha voluto sostenere l’Ucraina nella lotta di un popolo che vuole libertà, vuole dignità, e vuole resistere contro un dittatore sanguinario".

Per la giornalista palestinese con cittadinanza israeliana e italiana, che al Riviera International Film Festival ha presenziato in qualità di giurata ed ha parlato affrontando diversi temi di attualità, tra cui anche la guerra in Ucraina e l’uccisione della giornalista palestinese Shireen Abu Akleh, "ad aver vinto sabato notte è l’unità europea di chi vuole mandare un messaggio solidale, unitario, contro la dittatura e a favore dell’arte, della democrazia e della libertà".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza