cerca CERCA
Mercoledì 05 Ottobre 2022
Aggiornato: 14:41
Temi caldi

Eutanasia, Camera respinge emendamento soppressivo

17 febbraio 2022 | 20.59
LETTURA: 1 minuti

Con 126 si e 262 no

alternate text
(Fotogramma)

Con 126 si e 262 no la Camera respinge l'emendamento soppressivo all'articolo uno del testo con disposizioni in materia di morte volontaria medicalmente assistita.

"Un segnale positivo da parte dell'Aula che spero venga accolto positivamente da quel vasto pezzo di società che si è sentito deluso per la non ammissione del quesito referendario" ha detto Mario Perantoni, presidente della commissione Giustizia della Camera, deputato M5S. "Gli emendamenti soppressivi, i più insidiosi, sono stati respinti dalla maggioranza che sostiene il provvedimento, spero si vada avanti così".

"Primo passo positivo della legge sul suicidio assistito con la bocciatura dell’emendamento soppressivo su cui era stato chiesto il voto segreto" ha commentato Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera. "Speriamo vivamente che questo testo, equilibrato e corrispondente ai principi indicati dalla Corte costituzionale, possa procedere speditamente così da dare le risposte attese da tante persone e riempire quel vuoto normativo segnalato dalla Consulta".

"Respinto il tentativo di Lega e Forza Italia di affossare la legge sul fine vita con voto segreto chiesto da Fdi" ha detto Francesco Boccia, deputato Pde responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale, lasciando Montecitorio. "Abbiamo il dovere di fare presto una legge giusta e attesa da troppo tempo dagli italiani. Il Partito democratico porterà avanti in Parlamento una battaglia di civiltà per una legge giusta e rispettosa della Costituzione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza