cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 22:01
Temi caldi

Expo, il Madagascar si candida come 'granaio' dell'oceano Indiano/Fotogallery

13 agosto 2015 | 17.52
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Danze spettacolari, musiche tradizionali e un'esplosione di entusiasmo da parte dei visitatori malgasci arrivati appositamente per l’occasione: così si è aperta la cerimonia ufficiale della giornata nazionale del Madagascar a Expo Milano 2015 (Fotogallery). A fare gli onori di casa Andrea Olivero, viceministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, alla presenza del commissario generale di Expo Milano 2015, Bruno Antonio Pasquino. La delegazione del Madagascar invece ha visto una nutrita partecipazione di ministri e personalità legate al commercio e al settore internazionale, capeggiati dal presidente della Repubblica Hery Rajaonarimampianina.

"Il Madagascar è un laboratorio di evoluzione e biodiversità - ha spiegato Olivero, citando alcuni dati che testimoniano la ricchezza del Paese africano e l’importanza della sua presenza all’Esposizione Universale -. Il 91% dei rettili, l'80% di piante da fiore, il 74% dei mammiferi, il 46% degli uccelli che vi abitano sono esemplari unici. In più il vostro meraviglioso Paese può vantarsi di possedere il 10% della biodiversità mondiale. Il vostro contributo costituisce un valore aggiunto per Expo Milano 2015".

Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente della Repubblica del Madagascar Rajaonarimampianina, che ha spiegato: "Con la partecipazione all’Esposizione Universale il Madagascar si assume la propria responsabilità come attore chiave nell’ambito internazionale per la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile. ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’ è un diapason della nostra linea politica e degli impegni internazionali, in un momento in cui le economie sono più produttive e più ricche che mai, ma allo stesso tempo ci sono popolazioni che vivono nella precarietà e insicurezza alimentare".

Rajaonarimampianina ha anche ricordato come il suo Paese sia ricco di risorse e opportunità: "Grazie a un suolo fertile, più di due milioni di ettari coltivati, una diversità climatica senza pari, il Madagascar si è posto come obiettivo per i prossimi anni di diventare il granaio dell’Oceano Indiano". Le celebrazioni continuano lungo il decumano e al Cluster delle Isole, Mare e Cibo, di cui il Madagascar fa parte, con gli spettacoli dei gruppi tradizionali Firaisan-Kinan’i Tanora Malagasy e Gasy Tsy Manavaka, mentre in serata si terrà una sfilata della stilista Mialy Seheno Rakotosolofo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza