cerca CERCA
Domenica 19 Settembre 2021
Aggiornato: 16:35
Temi caldi

Expo, Michelle Obama: resta molto da fare contro fame nel mondo

18 giugno 2015 | 09.41
LETTURA: 4 minuti

La first lady ha incontrato Emma Bonino, Agnese Renzi e Diana Bracco, presidente di Expo 2015

alternate text
(Foto Adnkronos)

"A portata di mano". Così la first lady americana, Michelle Obama, giudica le soluzioni possibili per risolvere i problemi alimentari, come fame e obesità. Alcune di queste, ha fatto notare durante la sua visita all'Expo di Milano, sono rappresentate proprio all'interno del Padiglione Usa, come ad esempio gli orti verticali che potrebbero venire coltivati sui terrazzi delle case per avere frutta e verdura fresca tutti i giorni. Una possibilità che andrebbe garantita a tutti.

"Sappiamo che possiamo risolvere i problemi e per questo è importante essere a Expo", ha precisato la first lady, osservando che ci si può confrontare con tanti altri Paesi. Certamente, ha concluso, "resta molto da fare, non solo negli Stati Uniti ma nel mondo". Infine, parlando ai ragazzi ha sottolineato che "tocca a voi prendere queste informazioni e farne qualcosa".

Michelle Obama ha incontrato Emma Bonino e la presidente di Expo 2015 Diana Bracco sulla terrazza di Palazzo Italia. Dopo aver ammirato lo spettacolo diurno dell'albero della vita sulle note di 'Mambo Italiano', hanno parlato del programma We-Women for Expo, un progetto di Expo Milano 2015 in collaborazione con il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, del quale Emma Bonino è presidente onorario. Dall'alto della terrazza hanno visto sorgere l'albero che emerge dal disegno michelangiolesco di Piazza Campidoglio a Roma.

La first lady americana era arrivata a Palazzo Italia con un corteo composto da una decina di auto, accompagnata dalla mamma, Marian Robinson, e dalle figlie Malia e Sasha. Indosso un abito firmato Missoni, per seguire la consuetudine che la vede scegliere, in ogni visita a Paesi stranieri, anche un look di uno stilista del Paese ospitante. La scelta, in questo caso, è ricaduta su un abito nero a greche colorate della collezione Missoni primavera-estate 2015. (Guarda le foto)

Tra gli ospiti ad attenderla a Palazzo Italia anche la moglie del presidente del Consiglio Matteo Renzi, Agnese, il ministro dell'Agricoltura con delega all'Expo, Maurizio Martina e l'ad di Expo Giuseppe Sala.

Accogliendola, Agnese Renzi, in completo rosa firmato Ermanno Scervino, ha fatto a nome suo e del marito le condoglianze ed espresso vicinanza alle famiglie delle vittime della strage di Charleston. Quindi, dopo una visita alle sale dei Paesaggi italiani e delle bellezze architettoniche, la first lady ha incontrato anche una delegazione di giovanissimi studenti della International School di Baranzate.

Poco dopo, le due figlie Sasha e Malia hanno lasciato il palazzo per dirigersi verso il padiglione del Brasile. Per le ragazze sono state messe a disposizione alcune delle 'golf car' dell'esposizione e la maggiore delle due, si è messa al volante e ha guidato fino a raggiungere la destinazione.

Nella notte, intanto, la moglie del presidente degli Stati Uniti d'America ha twittato una foto scattata ieri pomeriggio al Cenacolo con Matteo Renzi e famiglia al seguito. La foto ritrae il gruppo di turisti che guarda l'Ultima cena di Leonardo da Vinci: "Viewing da Vinci's 'The Last Supper' with Prime Minister Matteo Renzi and his family in Milan! #FLOTUSinItaly", ha scritto Michelle Obama (alias @flotus su Twitter, acronimo di First lady of the United States) per commentare l'immagine.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza