cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 11:28
Temi caldi

F1: Alonso condannato a rincorrere, in Gp Bahrain stessa Ferrari

31 marzo 2014 | 17.20
LETTURA: 2 minuti

''Non è la posizione ideale per cominciare la stagione, non c'è molto da fare per il Gp del Bahrain. Intanto, stare davanti al compagno di squadra è un extra''. Fernando Alonso si prepara ad un'altra gara in salita con la Ferrari e per ora si accontenta del primato interno nel duello con Kimi Raikkonen.

Domenica, in Bahrain, va in scena il terzo appuntamento del Mondiale di Formula 1 e la Ferrari sembra destinata a rincorrere ancora a distanza la Mercedes e, probabilmente, la Red Bull. Il pilota asturiano è reduce dal quarto posto ottenuto ieri nel Gp di Malesia, in una gara dominata dalle due monoposto tedesche. ''La trazione non era sufficiente, in uscita di curva perdevamo terreno. Paragoniamo il nostro rendimento alla monoposto che ha la trazione migliore, la Red Bull: il gap, probabilmente, era quello che più o meno ci aspettavamo'', dice lo spagnolo, come si legge sull'edizione online di Autosport.

''Per quanto riguarda la velocità di punta -aggiunge- non possiamo confrontarci con le Mercedes, non è un segreto. Sono state le più veloci in Australia, in Malesia e anche nei test in Bahrain''. Il calendario in questa fase iniziale della stagione non offre break e non consente ai team di intervenire in maniera sostanziale sulle monoposto. Sul tracciato di Sakhir, tra pochi giorni, difficilmente si assisterà ad una rivoluzione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza