cerca CERCA
Mercoledì 06 Luglio 2022
Aggiornato: 18:09
Temi caldi

F1: Kvyat alla conquista della Red Bull, non temo Ricciardo

29 dicembre 2014 | 13.19
LETTURA: 2 minuti

"Non ho parua di Ricciardo". Daniil Kvyat si prepara al grande salto: dopo una sola stagione al volante della Toro Rosso, il pilota russo si appresta a sbarcare alla Red Bull. Prenderà il posto del tedesco Sebastian Vettel, passato alla Ferrari, e farà coppia con l'australiano Daniel Ricciardo, che ha chiuso il 2014 con 3 Gp vinti e il terzo posto nel Mondiale.

"Daniel ha dimostrato di essere un pilota di altissimo livello. Io vado alla Red Bull non per guardare mentre lui va forte, vado per fare il massimo e staer davanti a lui e a tutti gli altri. Non andrei in una squadra del genere se avessi paura. So cosa è in grado di fare Ricciardo, ma io farò il massimo e il mio massimo non è poi così male", dice il ventenne russo al magazine Autosport.

Kvyat raccoglie il testimone ceduto da Vettel, che lascia la Red Bull dopo aver vinto 4 titoli iridati. "Vettel ha raggiunto la perfezione con la Red Bull e ha vinto 4 Mondiali, ha fatto un lavoro fantastico. La storia del team è già impressionante e questo mi elettrizza. Dall'esterno, la gente farà confronti e paragoni. Io, però, penso solo a cosa può farmi andare più veloce. Sono prontissimo, questa è una sfida e allo stesso tempo un'opportunità".

Se con la Toro Rosso si presentava in pista come un outsider, ora Kvyat sarà 'obbligato' a ottenere risultati. "Ho corso ruota a ruota con alcuni dei big quest'anno, è stata una stagione ricca di alti e bassi un po' per tutti. Il prossimo campionato mi darà l'opportunità di competere ad alto livello", dice il russo. "Non sarà semplice per nessuno, ne sono consapevole. Ma, in fondo, tutti hanno cominciato da dove sono partito io. Devo avere fiducia, non c'è altro da fare".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza