cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 10:06
Temi caldi

F1: speranza Schumi, momenti di coscienza e segnali di risveglio

04 aprile 2014 | 14.29
LETTURA: 3 minuti

Grenoble, 4 apr. - (Adnkronos/Dpa) - Michael Schumacher mostra momenti di coscienza e segnali di risveglio. A 96 giorni dall'incidente sulle nevi di Meribel, arrivano significative notizie confortanti sulle condizioni del 45enne ex pilota tedesco, ricoverato all'ospedale di Grenoble dal 29 dicembre scorso dopo il gravissimo incidente sciistico sulle nevi di Meribel. Le rinnovate speranze sono concentrate nelle righe del comunicato diffuso da Sabine Kehm, manager e portavoce del sette volte campione del mondo di Formula 1. ''Michael sta facendo progressi. Mostra momento di coscienza e di risveglio. Con il team dell'ospedale di Grenoble siamo accanto a lui in questa lunga e difficile battaglia. E continuiamo a rimanere fiduciosi'', scrive la Kehm prima di rivolgersi a media e tifosi. ''Vorremmo ringraziarvi per le continue manifestazioni di affetto. Allo stesso tempo -prosegue- vi chiediamo di comprendere che non intendiamo fornire ulteriori dettagli. E' necessario per proteggere la privacy di Michael e della sua famiglia e per consentire allo staff medico di lavorare in completa tranquillità''. Il comunicato diffuso dalla Kehm spegne le voci, circolate nelle ultime settimane, relative al peggioramento delle condizioni dell'ex driver. Prive di fondamento, poi, le indiscrezioni secondo cui Corinna, la moglie di Schumi, starebbe allestendo una sorta di ospedale domestico nella residenza svizzera per proseguire le terapie a casa. Già a metà marzo, d'altra parte, la manager ha provato a fare chiarezza ufficializzando ''lievi segnali che ci danno fiducia''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza