cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 20:30
Temi caldi

F1: Trionfa Rosberg, scatta la squalifica per Ricciardo. Alonso diventa quarto

16 marzo 2014 | 12.10
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Melbourne, 16 Mar. (Ign) - La Mercedes di Nico Rosberg si porta a casa il primo Gran Premio della stagione 2014. Sul circuito di Melbourne, il pilota tedesco, dopo una gara senza rivali, precede la Red Bull dell'australiano Ricciardo che però è squalificato per uso eccessivo di benzina, dietro le due McLaren di Kevin Magnussen e quella di Jenson Button. che sagono entrambi sul podio.

In ombra le Ferrari con il quarto posto di Fernando Alonso (era quinto prima della squalifica della Red Bull) e settimo Kimi Raikkonen, con le rosse mai in gara per i primi posti e che denunciano subito un gap di oltre un secondo dai motori mercedes.

Gara no per Vettel, subito fuori per problemi al motore e per Hamilton, che con l'altra Mercedes partito dalla pole si deve ritirare per problemi tecnici, dopo una partenza che lo aveva visto subito in difficoltà.

COMMENTI - ''Sono al settimo cielo, è stata una giornata fantastica. E' stato un inizio di stagione perfetto e devo ringraziare la squadra. E' una grande macchina''. Nico Rosberg si gode la vittoria e si coccola la super monoposto che la Mercedes gli ha consegnato quest'anno. ''Vedere una Mercedes così straordinaria sembra irreale, abbiamo dominato. Ma dobbiamo ancora migliorare perché i nostri avversari cercheranno di riprenderci'', ammette il tedesco. A Melbourne, Rosberg ha condotto la gara dall'inizio fino alla bandiera a scacchi. ''Sono partito come un proiettile, anzi come una freccia d'argento'', dice Rosberg in conferenza stampa. ''Ringrazio il mio ingegnere, tutto il team ha fatto un lavoro straordinario su questo motore che è ottimo. Nessun problema con il consumo e l'affidabilità, la macchina è stata grandiosa. Tutti -dice ancora- hanno lavorato duramente e dominare così è la migliore ricompensa''.

''Le Mercedes sono di un'altra categoria''. Fernando Alonso parla così dopo la gara d'esordio del Mondiale: ''Mi sarebbe piaciuto fare qualcosa di più, stare più vicino al podio, ma era impossibile. Le Mercedes sono quasi di un'altra categoria'', dice il driver di Oviedo, che parla di una giornata dal sapore ''agrodolce'' per la Ferrari. ''Non è un modo eccellente per cominciare -ammette Alonso-. Essere quinti non è la fine del mondo, ma 35 secondi dal leader sono troppi ed è qualcosa che dovremo analizzare nel dettaglio''.

''E' stato un weekend difficile, dobbiamo migliorare''. Kimi Raikkonen si aspettava un inizio di stagione diverso con la Ferrari. Il finlandese non è andato oltre l'ottavo posto, divenuto poi settimo, nella gara d'esordio del Mondiale di F1 in Australia. ''Abbiamo avuto qualche piccolo problema, qualcuno mi ha colpito alla prima curva'', dice il finlandese per il quale ''è ancora un po' presto per parlare, dobbiamo analizzare e risolvere i problemi. Due Ferrari al traguardo? Sì ma pensavamo di essere un po' più avanti e dobbiamo ancora migliorare''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza