cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 19:37
Temi caldi

Inghilterra

'Facebook rimuova le foto di mia figlia con il suo assassino', ma il social rifiuta

27 ottobre 2015 | 16.40
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Hollie Gazzard con il padre Nick (Facebook/ R.I.P. Hollie Gazzard Page)

Non ce la faceva più a vedere quelle foto che ritraevano la figlia in compagnia del suo assassino. E così, a oltre un anno dal brutale omicidio della sua Hollie, Nick Gazzard ha chiesto a Facebook di rimuovere dal profilo della ragazza le immagini scattate insieme all'ex fidanzato Asher Maslin, caricate poco prima che la massacrasse con 14 coltellate inferte a petto, collo e busto davanti a clienti e colleghi del salone di bellezza dove lavorava come parrucchiera in Inghilterra . Ma il popolare social network ha rifiutato la richiesta. Colpa della policy dell'azienda, che non consente modifiche sugli account resi 'commemorativi' alla morte del titolare.

Un dolore in più per Nick che ora, però, promette battaglia tentando di aggirare il rigido sistema di regole appellandosi al diritto d'autore sulle immagini: "Mi fa stare male guardare quelle foto - ha detto al Mirror - e ad essere onesto cerco di non guardare mai il suo profilo Facebook perché mi angoscia. Vogliamo continuare a ricordare i bei momenti che abbiamo passato insieme a lei, ma è abbastanza traumatizzante vederla al suo fianco. La loro policy - conclude - è sbagliata, ma non sono così ottimista sul fatto che cambieranno idea".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza