cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 23:52
Temi caldi

Agroalimentare: Fai Cisl, ottima riuscita della mobilitazione

02 febbraio 2015 | 10.32
LETTURA: 2 minuti

Sbarra: "Abbiamo voluto ridare attualità alle diverse emergenze di tutti i comparti".

alternate text

Migliaia di lavoratrici e lavoratori hanno partecipato venerdì alle diverse manifestazioni, svoltesi in tutte le Regioni italiane, all’interno della giornata nazionale di mobilitazione promossa dalla Fai-Cisl, a sostegno della piattaforma di proposte per riportare il settore agroalimentare al centro dell’agenda politica del governo.

Soddisfazione per la riuscita della mobilitazione è stata espressa dal commissario nazionale della Fai-Cisl, Luigi Sbarra, che ha voluto anche esprimere un forte ringraziamento a tutto il gruppo dirigente della Federazione e alle decine di migliaia di lavoratori che hanno partecipato alle diverse manifestazioni.

“Con la mobilitazione - ha dichiarato Sbarra - abbiamo voluto ridare attualità alle diverse emergenze di tutti i comparti: forestazione e difesa del suolo, sollecitando la definizione di un piano nazionale per la salvaguardia e la messa in sicurezza dei territori; difesa del sistema allevatori; rilancio del settore bieticolo-saccarifero; trasparenza e legalità del mercato del lavoro agricolo. In tal senso, la manifestazione prevista a Rosarno, il prossimo 13 febbraio, sarà l’occasione per evidenziare i problemi del caporalato e del lavoro sommerso in agricoltura”.

Altre problematiche evidenziate con la mobilitazione: “La riorganizzazione dei Consorzi di bonifica, il rilancio del settore pesca e soprattutto - ha detto ancora Sbarra - la necessità di far capire al governo la rilevanza dell’agricoltura in campo economico per tutto quello che ci offre e la necessità di varare un piano industriale che, mentre tuteli il lavoro, solleciti la volontà e la capacità dei gruppi e delle aziende alimentari di fare sistema, rafforzando la qualità e la sicurezza alimentare, sviluppando la competitività e intensificando la ricerca e l’innovazione per guadagnare nuovi mercati”.

Il commissario della Fai ha poi auspicato la ripresa dei tavoli tematici presso il Mipaaf, per la discussione e la ricerca delle soluzioni alle diverse problematiche in una prospettiva di crescita e di sviluppo del settore agroalimentare e dei comparti collegati, per la salvaguardia del lavoro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza