cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 23:05
Temi caldi

Farah, rientrata in Italia la 19enne portata in Pakistan

24 maggio 2018 | 16.01
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Farah, la ragazza diciannovenne pakistana rientrata stamattina con un volo dal Pakistan all'aeroporto di Milano Malpensa, è arrivata in mattinata in questura a Verona, dove viene attualmente ascoltata dagli inquirenti per capire cosa le è successo nel suo paese di origine in questi ultimi mesi.

Nei giorni scorsi, la ragazza aveva inviato diversi messaggi alle amiche e al fidanzato denunciando di essere stata portata con l'inganno in Pakistan, dove stando a quanto scritto nei suoi messaggi, sarebbe stata sottoposta ad un aborto contro la sua volontà. Farah infatti era rimasta incinta e assieme al suo fidanzato avrebbe voluto tenere il bambino e sposarsi. Ma contro questa sua volontà si erano contrapposti i familiari, con in primis il padre che già in precedenza era stato denunciato dalla figlia per maltrattamenti.

I suoi messaggi di aiuto agli amici erano stati riportati ai suoi insegnanti e da questi alla questura veronese che aveva allertato la Farnesina. E proprio grazie all'intervento dell'ambasciata italiana ad Islamabad, la ragazza pakistana era stata 'liberata' e fatta così rientrare in Italia. Farah, che stamane è apparsa serena, dopo essere stata sentita oggi dagli uomini della Squadra Mobile di Verona, verrà poi ospitata in una struttura protetta, che verrà messa a disposizione dal Comune di Verona.

"Farah è in buono stato di salute e serena, dopo essere arrivata stamattina all'aeroporto di Malpensa, è stata prelevata direttamente dagli uomini della squadra mobile e portata qui in questura. E' stata ascoltata per quattro ore, per capire se ci sono stati dei fatti qui in Italia che possono avere risvolti penali, ma soprattutto per capire qual è la situazione della sua sicurezza personale, e che misure potrebbero essere necessarie per garantirle una vita tranquilla nella sua città". Lo sottolinea Bruno De Santis, portavoce della questura di Verona, che spiega che "a questo primo colloquio ne seguiranno altri, nel frattempo Farah è ospitata in una struttura 'riservata'".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza