cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 11:38
Temi caldi

Farinetti: "A Trump ho scritto 'pulire il Pianeta enorme business'"

06 giugno 2017 | 15.04
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotolia)

"Ho mandato un messaggio a Trump, gli ho scritto: 'Donald, ho una bellissima notizia. Guarda quanto abbiamo sporcato il Pianeta, pulirlo sarà un enorme business'". Così Oscar Farinetti, creatore e fondatore di Eataly, intervenuto in occasione del convegno organizzato a Bologna da Hera 'Creatività e innovazione. La via italiana verso un'economia circolare'.

Per Farinetti non ci sono dubbi: il primo passo da fare è convincere chi consuma a consumare prodotti sostenibili. "Dobbiamo fare passare il messaggio che essere sostenibili è figo, anzi, Fico - sorride, citando la sua nuova creatura pronta ad aprire i battenti proprio a Bologna il prossimo 4 ottobre - Tutti dobbiamo pensare che chi fa la differenziata cucca di più. A quel punto ce l'avremo fatta, perché è la domanda che comanda i mercati".

Bastioli (Novamont), per trattamento rifiuto organico Italia un passo avanti

Il patron di Eataly sottolinea come l'economia circolare sia un business colossale per il quale l'Italia ha una marcia in più. E porta l'esempio di 4 suoi Eataly - Torino, Genova, Milano e Roma - che già sono a produzione zero di rifiuti.

D'accordo sul ruolo fondamentale giocato dall'Italia in questa partita anche Catia Bastioli, amministratore delegato di Novamont: "Per il trattamento del rifiuto organico il nostro Paese è un passo avanti: porta 1,7 miliardi di fatturato e 9mila posti di lavoro. Siamo in grado di esportare non prodotti, ma sistemi. La sfida? Utilizzare i mezzi tecnici con saggezza".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza