cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 23:48
Temi caldi

Farmaceutica: nuova governance per Dottor Ciccarelli, Ad Monica Pasetti

07 maggio 2014 | 17.36
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Milano, 7 mag. (Labitalia) - Rivoluzione nella governance di Farmaceutici Dottor Ciccarelli. L'azienda italiana attiva dal 1821, 'madre' di marchi storici fra cui Pasta del Capitano e Cera di Cupra, passa dalla guida di un Amministratore unico a quella di un Consiglio di amministrazione: presidente Marco Pasetti (alla guida della Ciccarelli dal 1977, dopo il passaggio di testimone dallo zio Nico Ciccarelli), e consulenti di fiducia i suoi due figli Luca e Monica, quest'ultima nel ruolo di amministratore delegato. "La formula della famiglia, nel caso della Ciccarelli, è molto più dell'antica formula del Capitano. E' un modo di fare impresa con la fierezza dei tempi passati e la modernità del 2.0", annuncia l'azienda.

Nominato Cavaliere del lavoro dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nell'ottobre 2013, Marco Pasetti, attuale presidente e precedentemente amministratore unico dell'azienda, in dicembre ha ricevuto dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia l'Ambrogino d'oro. "Una stagione importante che crea le migliori condizioni possibili per avviare nel 2014 una riorganizzazione aziendale pianificata nell'ottica della continuità e della tradizione familiare". Riorganizzazione che parte appunto dalla costituzione di una nuova struttura di guida, con un neonato Cda. Il nuovo Ad Monica Pasetti, studi classici, due figli, una passione per il cinema, è la prima donna nella storia della Ciccarelli a scalare i vertici dell'organigramma. Alle spalle ha una consolidata presenza all'interno dell'azienda, dal marketing al commerciale, al ruolo di National Key Account fino alla direzione generale nel 2006.

"Sono fiera - afferma la nuova Ad - di avere la meravigliosa opportunità di fronteggiare le sfide che si aprono davanti a noi: difendere i nostri marchi e i nostri valori dall'appiattimento della globalizzazione e, contemporaneamente, ampliarne l'offerta verso l'estero che nutre nei confronti del made in Italy un interesse profondo. Da sempre diversi in tutto, per carattere, formazione e approccio professionale, Luca - aggiunge Monica Pasetti riferendosi al fratello membro del Cda - ha radicato la sua esperienza principalmente nel canale farmacia, io più nel mass market. Ma oggi abbiamo l'opportunità di crescere, accogliendo e facendo nostra qualche diversità e mettendo a fattor comune l'esperienza fatta fin qui". "Il mio bisnonno ha aperto la prima farmacia - ricorda Marco Pasetti, che l'anno scorso ha pubblicato il libro 'La Formula del Capitano - Mio nonno ci ha lasciato le formule dei prodotti che hanno consentito a mio zio Nico di far partire un'azienda negli anni '50 e di farla crescere sull'onda del boom economico. Io ho traghettato l'impresa attraverso gli anni di piombo, della new economy, della finanza più o meno creativa, della crisi ciclica e strutturale. Di solito il cambiamento ci trova pronti". Farmaceutici Dottor Ciccarelli - ricorda l'azienda in una nota - opera in 44 Paesi con 66 dipendenti, un fatturato di 37 milioni di euro e una distribuzione nei canali mass market e farmacia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza