cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 03:01
Temi caldi

Farmaceutica: Puglia cuore export settore, stipendi tripli rispetto a media (2)

20 maggio 2014 | 14.27
LETTURA: 2 minuti

(Adnkronos Salute) - La realtà della Puglia si inserisce in un quadro nazionale che ha nell'industria farmaceutica un settore su cui puntare per ripartire, assicura Farmindustria. Basti pensare che, secondo dati Istat e Banca d'Italia, la produttività del settore è la più alta in Italia tra i manifatturieri e dal 2000 è quella cresciuta di più, a tassi anche superiori alla media europea. Risultati raggiunti integralmente grazie all'export che negli ultimi 5 anni è aumentato del 64%, rispetto al +7% della media manifatturiera e al +29% della farmaceutica nell’Ue. Solo nel 2013 è cresciuto del 14%, con un manifatturiero 'piatto' (0%).

Dal 2010 al 2013 l'Italia è il Paese che ha realizzato il più forte incremento al mondo di export di farmaci. Il risultato migliore tra tutti i settori che ha portato i medicinali al quarto posto, scalando una classifica che nel 1991 li vedeva al 53° e nel 2001 al 12°. Un trend di crescita che potrebbe condurli presto sul 'podio'. Nell'Unione Europea, per valore assoluto della produzione, l'industria farmaceutica che opera in Italia è seconda subito dopo la Germania. Posizione che ricopre anche per numero di aziende che svolgono attività innovativa (81%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza