cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Farmaci: Aifa su anticancro rubati e falsificati, indagini su grossista italiano

16 aprile 2014 | 14.21
LETTURA: 2 minuti

Roma, 16 apr. (Adnkronos Salute) - E' attualmente in corso da parte dell'Aifa e dei Carabinieri Nas un "approfondimento sul caso relativo al furto e al successivo riciclaggio di diverse confezioni del farmaco Herceptin, medicinale a uso ospedaliero indicato nel trattamento del carcinoma mammario e gastrico (titolare Aic Roche), a seguito di una segnalazione inviata da un grossista del Regno Unito in ragione delle anomalie riscontrate su alcune confezioni del farmaco, acquistate attraverso il grossista italiano Farmaceutica internazionale Srl e destinate alla Germania". Lo segnala una nota dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), dopo l'allerta lanciata dall'Agenzia europea Ema.

"Le anomalie - spiega la nota - riguardavano in particolare la discrepanza tra i numeri di lotto riportati sul confezionamento primario e secondario. A seguito di un primo controllo è stata rilevata la corrispondenza di alcuni numeri di lotto oggetto della segnalazione con quelli riportati nella banca dati dei furti, realizzata nell'ambito del progetto avviato in collaborazione tra Aifa, Farmindustria, Asso-Ram e Carabinieri Nas col supporto del ministero della Salute, con l'obiettivo di condividere e analizzare dati e informazioni su un fenomeno in costante crescita. A seguito delle verifiche effettuate dai Carabinieri Nas sono emersi ulteriori elementi: la sede registrata per Farmaceutica Internazionale srl avrebbe infatti cessato la propria attività già dal dicembre 2013 e altri prodotti, oltre ad Herceptin, sono risultati essere oggetto di esportazione dall'Italia verso il Regno Unito, sempre a opera del medesimo grossista". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza