cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 15:42
Temi caldi

Farmaci: Bms-Pfizer, Chmp approva uso apixaban anche con cardioversione

05 maggio 2014 | 16.26
LETTURA: 2 minuti

Roma, 5 mag. (Adnkronos Salute) - I pazienti con fibrillazione atriale potranno continuare ad assumere apixaban anche se sottoposti a procedura di cardioversione. La Commissione per i medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per il farmaco (Ema) ha approvato l'aggiornamento del Riassunto delle caratteristiche del prodotto (Rcp), che include ora l'indicazione a proseguire con l'assunzione del farmaco nei pazienti sottoposti a cardioversione. Apixaban è un anticoagulante orale di nuova generazione, inibitore diretto del Fattore Xa messo a punto attraverso una partnership tra Bristol Myers Squibb e Pfizer.

La cardioversione serve a ripristinare il normale ritmo cardiaco in presenza di aritmie e viene frequentemente utilizzata nell'ambito del regime terapeutico delle persone con fibrillazione atriale. "L'aggiornamento dell'Rcp - ha dichiarato Lars Wallentin, Docente di Cardiologia, Uppsala Clinical Research Center of University Hospital, Uppsala, Svezia - è una notizia importante: adesso sappiamo che la terapia con apixaban può essere proseguita senza interruzione e che non è necessario passare ad altri anticoagulanti prima della procedura di cardioversione". Apixaban è già disponibile in Italia e rimborsato per la prevenzione dell'ictus e dell'embolia sistemica nei pazienti adulti affetti da fibrillazione atriale non valvolare.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza