cerca CERCA
Domenica 20 Giugno 2021
Aggiornato: 00:09
Temi caldi

Farmaci: febbre da shopping tra Big Pharma, offerte per 180 mld/Scheda

19 maggio 2014 | 15.03
LETTURA: 2 minuti

Roma, 19 mag. (Adnkronos Salute) - L'ultima offerta è di queste ore: il colosso farmaceutico americano Pfizer lancia una nuova offensiva "finale e senza possibilità di rilanci", per aggiudicarsi l'anglo-svedese AstraZeneca: 55 sterline (92 dollari) per azione, per un totale di 69 miliardi di sterline, pari a circa 117 miliardi di dollari. Ma, anche se la più imponente, è solo una delle tante trattative registrate negli ultimi 30 giorni tra le più importanti industrie farmaceutiche mondiali. Nelle ultime settimane, i mercati finanziari mondiali sono stati infatti caratterizzati da numerose, e miliardarie, offerte d'acquisto e fusione - tentate o messe a segno - dai colossi di Big Pharma.

Ecco, nel dettaglio - oltre all'affaire Pfizer-Astrazeneca - le principali operazioni registrate nell'ultimo mese: il gruppo canadese Valeant ha lanciato una scalata all'americana Allergan, le cui specialità includono il Botox (anti-rughe). Il valore complessivo dell'offerta (48,3 dollari in contanti più 0,83 titoli Valeant per ogni azione Allergan) è stimato in oltre 45 miliardi di dollari. Il fondo Pershing Square del miliardario Bill Ackmann, che detiene il 9,7% del capitale di Allergan, ha comunicato di sostenere fortemente l'acquisizione. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza