cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:26
Temi caldi

Farmaci: Garattini, per ogni prodotto rimborsato altri 8 non giustificati (2)

07 marzo 2014 | 16.41
LETTURA: 3 minuti

(Adnkronos Salute) - "Quando nel 1993 abbiamo riformato il Prontuario farmaceutico nazionale - ricorda Garattini - la revisione operata ha prodotto un risparmio pari a 3 mila miliardi di vecchie lire, e i pazienti italiani non sono certo rimasti senza terapie". Secondo lo scienziato, ora è arrivato il momento di rimettere mano all'elenco dei prodotti rimborsati: "Certamente una buona percentuale si potrebbe togliere - è convinto - senza che nulla cambi per la salute pubblica. E' ora di fare una verifica" e se necessario di 'sfoltire', oltre che di "discutere molto di più sui prezzi". Con le risorse recuperate "si potrebbe fare moltissimo, per esempio finanziare la medicina palliativa o altri settori che necessiterebbero di più fondi".

Entrando nel merito della vicenda Roche-Novartis, ci sono stati degli errori da parte delle istituzioni italiane? "E' molto difficile dirlo, visto che non sappiamo tutto quello che è avvenuto - risponde Garattini - Tuttavia, forse avrebbe potuto esserci un'azione più proattiva da parte dell'Agenzia italiana del farmaco, per spingere il Governo e il Parlamento a un provvedimento che permettesse l'impiego del farmaco meno costoso. Quando ci sono due principi attivi che hanno un costo così differente, qualche problema ce lo si può porre", riflette il farmacologo.

"Personalmente - ricorda - abbiamo segnalato il caso la prima volta nel 2010 con una lettera al 'Bmj', e poi con un'altra nel 2012. Credo si potesse intervenire prima. Quando c'è la possibilità che gli interessi dell'industria farmaceutica contrastino con quelli dei pazienti - conclude Garattini - spetta al Governo e al Parlamento agire con provvedimenti a tutela dei malati, e quindi del Ssn".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza