cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 17:40
Temi caldi

Farmaci: studio Cochrane, no differenze sicurezza fra Avastin e Lucentis (2)

05 maggio 2014 | 15.36
LETTURA: 2 minuti

(Adnkronos Salute) - In attesa dell'approvazione definitiva del decreto Lorenzin, nella parte che riguarda l'uso 'off label' dei farmaci, e del pronunciamento della Corte costituzionale sulla legittimità della normativa nazionale in materia, Lusenti ribadisce come la questione non sia solo economica, "bensì etica: a parità di risorse si debbono poter curare il maggior numero di pazienti possibili. E' in gioco la tutela della salute, dei diritti delle persone e della collettività: le politiche sanitarie e del farmaco devono rispondere a questi fini".

Cochrane ha esaminato tutti gli studi scientifici internazionali che hanno valutato in chiave comparativa se si siano verificati problemi di sicurezza nell'utilizzo di Avastin (prodotto da Roche) e Lucentis (prodotto da Novartis), ovvero se esistano differenze di rilevanza clinica nelle reazioni avverse riscontrate sui malati curati con l'uno e l'altro medicinale. Il board degli esperti ha considerato i più importanti 5 studi di confronto, per numerosità di pazienti coinvolti e per durata delle cure farmacologiche, realizzati da agenzie sanitarie governative di vari Paesi del mondo: lo studio statunitense Catt (1208 pazienti), l'inglese Ivan (610 malati), il francese Gefal (500), l'austriaco Manta (300) e il norvegese Lucas (425).

Tutti gli studi considerati hanno confrontato direttamente i due farmaci: è emerso così un quadro scientificamente rigoroso e completo sui livelli di sicurezza dei due medicinali, tanto più esaustivo se si considera che normalmente, prima di commercializzare un farmaco, vengono eseguiti uno o due studi al massimo, e con confronti diretti solo tra il nuovo medicinale e il suo placebo. Il risultato stabilisce appunto che non esistono differenze tra le reazioni avverse, quindi sui livelli di qualità e sicurezza dei due medicinali, per i malati trattati con Avastin o con Lucentis.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza