cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 09:30
Temi caldi

Fase 2, in Sardegna via libera alle messe

02 maggio 2020 | 21.27
LETTURA: 1 minuti

Il governatore: "Consentiamo nel territorio regionale lo svolgimento delle funzioni eucaristiche ordinarie". Ma i vescovi: "Decide l'autorità ecclesiastica"

alternate text
(Fotogramma)

"Visto che il governo ha vietato le cerimonie ma non le funzioni religiose, consentiamo nel territorio regionale lo svolgimento delle funzioni eucaristiche ordinarie ossia le messe ordinarie con obbligo di distanziamento tra le persone e dispositivi di protezione". Lo ha detto il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, in diretta Fb, annunciando alcune novità introdotte con una nuova ordinanza in vigore dal 4 al 17 maggio. "Sospese le cerimonie civili e religiose ad eccezione di quelle funebri con esclusiva partecipazione dei congiunti", ha aggiunto.

In una nota il presidente della Conferenza Episcopale Sarda, mons. Antonello Mura, ha sottolineato però che "i vescovi sardi pur apprezzando l'attenzione che il presidente Solinas ha rimarcato nella conferenza stampa di oggi verso l'apertura delle chiese alle 'celebrazioni eucaristiche' si riservano di leggere e valutare il testo dell'ordinanza regionale che verrà firmata, tenendo conto che non sono stati consultati precedentemente e che decisioni di questo tipo competono unicamente all'Autorità ecclesiastica".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza