Cerca

Infanzia: Spadafora, governo adotti il piano nazionale

A Bari per Conferenza Nazionale sull'infanzia e sull'adolescenza

CRONACA

"Da 14 anni attendiamo la definizione dei livelli essenziali i quali non possono e non devono essere definiti in base alle risorse disponibili - ha continuato il Garante - bisogna invece garantire ai bambini e agli adolescenti italiani i diritti inderogabili. Al governo ribadiamo l'urgenza di riconvocare subito l'osservatorio, di adottare il piano nazionale infanzia con stanziamenti certi e un monitoraggio costante dei risultati e creare una cabina di regia che assicuri la governance degli interventi". Lo ha affermato Vincenzo Spadafora, Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza ,intervenuto oggi alla Conferenza Nazionale sull'infanzia e sull'adolescenza che si sta svolgendo a Bari dal titolo "Investire sull'Infanzia".


"Al Presidente del Consiglio chiediamo di assegnare al più presto le deleghe sulla famiglia - ha aggiunto Spadafora - le pari opportunità, le adozioni internazionali, per assicurare interlocutori certi a tutti coloro che a qualunque titolo sono impegnati sull'infanzia. Bisogna partire da una valutazione di quando è stato fatto sinora. L'Authority lo farà il prossimo 10 aprile presentando alla Camera la relazione sulle attività svolte nel 2013".

"Bisogna partire dalle buone pratiche per costruire un sistema efficace che assicuri i diritti ai minorenni valorizzando al contempo la loro partecipazione. Occorre inoltre garantire finanziamenti certi e di lungo periodo ed una governance che guardi al futuro. La crisi non può più essere un alibi ma può e deve costituire un volano di cambiamento positivo ed inclusivo", ha concluso.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.