Home . Fatti . Cronaca . Addio a Giuliano Ghelli, suoi i quadri con gli oggetti 'volanti'

Addio a Giuliano Ghelli, suoi i quadri con gli oggetti 'volanti'

artista dell'Informale, e' stato protagonista di oltre 100 mostre

CRONACA
Addio a Giuliano Ghelli, suoi i quadri con gli oggetti 'volanti'

L'artista Giuliano Ghelli, uno dei maestri toscani della pittura e della scultura contemporanea, è morto la notte corsa nella sua casa di San Casciano Val di Pesa, in provincia di Firenze, all'età di 69 anni. Influenzato dalla corrente Surrealista, Ghelli è considerato un'artista dell'Informale, famoso per i suoi quadri con gli oggetti "volanti". Ghelli è stato protagonista di oltre 100 mostre culminate nella grande rassegna del 1992 al Castello Sforzesco di Milano. Ghelli ha realizzato anche il 'Cencio' del Palio di Siena nel 2009 e nel 2000 vinse il concorso della Fondazione Collodi di Pescia per realizzare un murale dedicato a Pinocchio.


Nel 2013 Ghelli è stato nominato Commendatore della Repubblica italiana. Come scultore si è fatto apprezzare in modo particolare dalla critica per i suoi busti dell''Esercito di terracotta' esposti nel 2008 a Palazzo Medici-Riccardi in occasione della rassegna 'Il Genio Fiorentino'.

''Ci ha improvvisamente lasciato un grande artista molto legato a Firenze, città in cui è nato e si è formato artisticamente''. Lo ha detto il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, segretario del Pd, appresa la notizia della morte, avvenuta la notte scorsa nella sua casa di San Casciano Val di Pesa, del pittore Giuliano Ghelli. Commendatore della Repubblica italiana dal 2013, Ghelli avrebbe compiuto 70 anni il prossimo maggio.

''Protagonista di numerose esposizioni in Italia e all'estero - aggiunge il sindaco - Giuliano è stato uno protagonisti del Genio fiorentino, presentando nell'edizione 2008 i suoi busti dell'''Esercito di terracotta''. ''Alla famiglia - conclude Renzi - vadano le condoglianze mie personali e della città''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.