Lazio: Lupi (Pd), bene legge che tutela acqua come diritto universale

CRONACA

"La legge sulla gestione dell'acqua e dei bacini idrografici nel Lazio approvata oggi dal Consiglio Regionale è un altro passo importantissimo per migliorare i servizi ai cittadini nella nostra regione e per tutelare un bene prezioso come l'acqua, giustamente definito diritto universale nel nuovo testo". E' con queste parole che il Consigliere regionale Simone Lupi (Pd), Vice Presidente della Commissione Bilancio saluta l'approvazione della legge di iniziativa popolare sull'acqua pubblica."Oggi il Consiglio - aggiunge - ha dimostrato ancora una volta la sua apertura alla partecipazione. Dopo l'esempio della legge regionale contro la violenza sulle donne, dove è stato determinante il ruolo dell' associazionismo, questa volta è stata una legge partita dai cittadini e da numerosi comuni del Lazio ad essere approvata".


"E' importante che il testo finale sia stato particolarmente apprezzato dai comitati che l'hanno promossa e dai comuni che l'hanno sostenuta, tra cui con orgoglio ricordo il Comune di Ciampino - sottolinea Lupi - quando io ne ero Sindaco. Ora diamo una gestione più vicina ai territori, con ambiti territoriali più piccoli, con la previsione di bilanci di bacino, con la rappresentanza diretta dei comuni negli ambiti e con fondi per la ripubblicizzazione del servizio, dando ampie possibilità di controllo partecipato ai cittadini".

"Con questa legge rispettiamo il voto dei cittadini nel referendum del 2011 e soprattutto creiamo le condizioni per la salvaguardia di un bene essenziale come l'acqua e per la sua gestione ottimale . Ancora una volta dimostriamo un vero cambio di marcia della Regione Lazio - conclude Lupi - vicina ai cittadini ed agli enti locali, che troppo spesso hanno lamentato la lontananza e l'inefficienza dell'attuale modello di gestione".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.