Lavoro: da Roma a New York la sfida di 1.500 studenti aspiranti ambasciatori

Con Cwmun simulazione di processi diplomatici

CRONACA

Roma, 18 mar. (Adnkronos/Labitalia) - Sono oltre 1.500, e provengono da 25 nazioni, i giovani aspiranti ambasciatori che partecipano all'edizione 2014 di 'Change the world model Un' (Cwmun), la simulazione di processi diplomatici riservata agli studenti delle scuole e delle università che abbraccia direttamente due continenti: l'Europa e gli Stati Uniti. In questi giorni, è in corso a Roma, nella sede generale della Fao, l'edizione italiana dell'evento, mentre a partire da giovedì prossimo il gruppo si trasferirà a New York, al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite, dove in un grande gioco formativo gli studenti si sfideranno (rappresentando le varie nazioni del pianeta) sul rapporto intercorrente tra i diritti umani e le infrastrutture tecnologiche.


'Change the world model United Nation' debutta nel 2012 e l'edizione 2014 vanta l'alto patrocinio del ministero degli Affari Esteri della Repubblica italiana; inoltre, in occasione del 'model' in programma alla Fao di Roma sarà diffuso un messaggio di benvenuto del presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini.

Proprio nella sede generale della Fao sono previsti gli interventi, tra gli altri, degli ambasciatori Giulio Terzi di Sant'Agata e Guido Lenzi, del docente dell'Università europea di Roma Aniello Merone, del presidente di RaiNet, Carmen Lasorella, di Marcela Villarreal, direttore dell'ufficio sviluppo e partnership della Fao, e di Brian Thompson, coordinatore della seconda conferenza internazionale sulla nutrizione della Fao.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.