Home . Fatti . Cronaca . Mafia, Modena conferisce oggi la cittadinanza onoraria al pm Di Matteo

Mafia, Modena conferisce oggi la cittadinanza onoraria al pm Di Matteo

La manifestazione durante i lavori del consiglio comunale

CRONACA
Mafia, Modena conferisce oggi la cittadinanza onoraria al pm Di Matteo

Il pm Antonino Di Matteo (Foto Wikipedia)

Il Comune di Modena conferirà questo pomeriggio la cittadinanza onoraria al pm Antonino Di Matteo, il pm del processo per la trattativa tra Stato e mafia. La cerimonia avverrà alle 17.30 in Municipio, alla presenza di don Luigi Ciotti, presidente di Libera Associazioni nomi e numeri contro tutte le mafie. Il conferimento della cittadinanza onoraria al magistrato, scortatissimo dopo le ultime minacce di Cosa nostra, sarà il primo atto pubblico di una due giorni del magistrato antimafia a Modena. La manifestazione avverrà durante la seduta del Consiglio comunale e, oltre che nelle sale dei Passi Perduti e di Rappresentanza, dove sarà allestito un schermo, potrà essere seguito in diretta streaming collegandosi a www.comune.modena.it/il-governo-della-citta.


Sempre oggi, ma alle ore 21, i modenesi potranno incontrare il giudice Di Matteo in una serata pubblica promossa dal Comune di Modena e da Libera al Forum Monzani di via Aristotele 33. Alla serata, coordinata dalla giornalista Giulia Seno, parteciperà anche don Luigi Ciotti. Dmani invece alle ore 9 è in programma l’intitolazione della Tenda di viale Monte Kosica “a tutte le vittime innocenti delle mafie” alla presenza del giudice Di Matteo, di don Luigi Ciotti, del sindaco e della presidente del Consiglio. Successivamente, alle 10.30, Di Matteo e don Ciotti incontreranno gli studenti nell’aula magna del Corni scientifico tecnologico, presso il Polo Leonardo; coordinerà Enza Rando, responsabile dell’Ufficio legale di Libera nazionale e interverrà anche il sindaco Muzzarelli.

Gli appuntamenti di oggi e domani rientrano ne 'I cento passi verso la giornata del 21 marzo', il cartellone comune di eventi in preparazione alla XX Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, promossa da Libera e Avviso Pubblico, che quest’anno si svolgerà a Bologna. Al corteo che sfilerà lungo le vie della città fino al piazzale VIII Agosto per la lettura dei nomi delle vittime delle mafie, del rapido 904, delle stragi di Bologna del 2 agosto 1980 e di Ustica, sarà presente anche il sindaco Gian Carlo Muzzarelli con il Gonfalone del Comune di Modena.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.