Napoli, Delrio annuncia: "A giorni il commissario per Bagnoli"

CRONACA
Napoli, Delrio annuncia: A giorni il commissario per Bagnoli

(foto Infophoto)

Il commissario per Bagnoli "arriverà molto presto, parliamo di giorni". E' stato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, ad annunciare, nel corso della sua visita alla Città della Scienza, la nomina in tempi brevi del commissario per l'area ex Italsider del quartiere occidentale di Napoli, prevista nello Sblocca Italia. Con il Comune di Napoli, ha assicurato Delrio, "non c'è attrito", vogliamo solo accelerare". "Il commissariamento -ha sottolineato Delrio- va visto come un atto d'amore e generosità nei confronti della città, non come un atto di esproprio del Comune e delle sue prerogative". A Città della Scienza, polo di ricerca e divulgazione scientifica parzialmente distrutto da un incendio il 4 marzo 2013, Delrio ha parlato di "luogo non di Napoli ma patrimonio del Paese".


Ma nonostante le rassicurazioni di Delrio, non si è fatta attendere la risposta del vicesindaco di Napoli e assessore all'Ambiente Tommaso Sodano. "Ho apprezzato la presenza del Sottosegretario Delrio a Città della Scienza, quando ci si mette la faccia è sempre positivo. Ma l'idea del commissario non ci piaceva e non ci piace, perché la stagione dei commissari in Campania non ha fatto bene al territorio e alla comunità" ha detto all'Adnkronos Sodano. "Sul cosa farà vedremo, ma -ha aggiunto- se il decreto non viene modificato il Comune di fatto è espropriato del suo ruolo. Se hanno in mente di modificare il decreto al momento non ci è dato saperlo".

Di segno contrario l'opinione del segretario della Camera del Lavoro di Napoli, Giovanni Sannino. "Il commissario per Bagnoli doveva arrivare già da tempo. Ci auguriamo che sia così ma siamo ancora una volta di fronte a un annuncio" ha commentato. Il sindacalista ha sottolineato che "intanto Bagnoli è ferma al palo, così come sono ferme le aspettative del territorio, dell'intera città e di chi confidava nel fatto che la chiusura degli stabilimenti e delle fabbriche avrebbe segnato l'avvio di una nuova stagione di sviluppo con occupazione e prospettive per tanti giovani. Se il governo intende dare una svolta decisa, credibile e concreta faccia le cose che ha annunciato". Quanto al ruolo del Comune di Napoli, per Sannino "è indispensabile recuperare il protagonismo delle istituzioni locali. Continuo a sostenere che l'opera di ristrutturazione e riconversione di un'area strategicamente così importante per Bagnoli e per Napoli non possa avvenire con un atto unilaterale senza il coinvolgimento delle istituzioni locali".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.